Va in scena al Bentegodi di Verona la partita tra Chievo ed Empoli, valevole per la 3′ giornata di campionato. Incontro senza grosse emozioni, complice l’atteggiamento estremamente difensivo del Chievo, soprattutto nel primo tempo, che dopo i 6 gol subiti contro la Fiorentina nella scorsa giornata di campionato pensa più a non perdere piuttosto che a vincere. 

Pressing alto dell’Empoli sin dai primissimi minuti di gioco, la squadra di Andreazzoli punta a far male ai padroni di casa fin da subito per poter poi gestire. Il primo evento della partita è la sostituzione di Antonelli, costretto ad uscire al minuto 12 a causa di un problema muscolare, è Pasqual a prendere il suo posto. Nonostante il pressing continuato i toscani non riescono a sfondare la difesa clivense, oggi chiusa più del solito. La prima vera occasione arriva al minuto 29, quando Zajc salta un paio di avversari in area di rigore e lascia partire un tiro cross che però, a causa di una deviazione, finisce alto alle spalle di Sorrentino. Negli ultimi minuti del primo tempo però la squadra di casa sembra prendere coraggio, provando in diverse occasioni il contropiede, ma ottiene solamente un tiro di Obi che finisce ampiamente a lato. A rendersi pericoloso è ancora Zajc, che in chiusura di tempo lascia partire un missile da fuori area, palla che esce di pochi centimetri. 

Il secondo tempo inizia in maniera totalmente opposta rispetto al primo, con continui capovolgimenti di fronte nei primi minuti. Nel giro di pochi minuti il Chievo sfiora due volte il gol, prima col tiro da fuori di Rigoni, che Terracciano blocca in due tempi, e successivamente su una palla di Birsa per Djorjevic, che impatta bene il pallone, tirando però fuori di poco. Empoli che però non ci sta e sfiora il vantaggio al minuto 56, con ancora Zajc che serve perfettamente La Gumina che calcia in spaccata, ma l’eterno Sorrentino si oppone e para in una situazione di 1vs1, salvataggio clamoroso per il portiere del Chievo. Al minuto 63 altro brivido quando Capezzi lascia partire un missile dalla distanza, palla che sfiora l’angolino, ma che botta. La partita sembra sbloccarsi al minuto 74, quando sul tiro di Acquah arriva la respinta di Sorrentino, col pallone che però rimbalza sul corpo di Caputo ed entra in porta, vantaggio dellìEmpoli che però dura poco, il gol infatti verrà annullato per una posizione di fuorigioco dello stesso Caputo. Appena due minuti più tardi è il Chievo a sfiorare il gol, ma Djordjevic si divora il gol tirando piano e centrale, Terracciano blocca senza nessun problema. Nonostante le numerose occasioni del secondo tempo nessuna squadra riesce a segnare, partita che dunque finisce sul risultato di 0-0.

CHIEVO – EMPOLI 0-0

Chievo (4-3-1-2): Sorrentino 6,5; Barba 5,5, Rossettini 6,5, Tomovic 5,5, Bani 6,5; Obi 6 (Kiyine s.v.), Radovanovic 6, Rigoni 6,5 (Depaoli 6); Birsa 5,5; Djordjevic 5, Stepinski 5 (Giaccherini 6). A disp.: Burruchaga, Jaroszynski, Leris, Meggiorini, Pellissier, Pucciarelli, Seculin, Semper, Tanasijevic. All.: Lorenzo D’Anna 6.

Empoli (4-3-1-2): Terracciano 6,5; Antonelli 6 (Pasqual 6), Maietta 6,5, Silvestre 6, Di Lorenzo 6; Acquah 5,5 (Bennacer s.v.), Capezzi 5,5, Krunic 6; Zajc 6,5; Caputo 5,5, La Gumina 5,5 (Mraz 6). A disp.: Brighi, Fulignati, Marcjanik, Mchedlidze, Provedel, Rasmussen, Traore, Ucan, Veseli. All.: Aurelio Andreazzoli 6.

ARBITRO: Piero Giacomelli (sez. Trieste). 

MARCATORI: –

AMMONITI: Rigoni (CHI); Di Lorenzo (EMP).

ESPULSI: –

NOTE: Recupero 3′ p.t.; 4′ s.t.

TOP 90ESIMO – ZAJC 6,5 : di gran lunga il più pericoloso della partita, va vicino al gol in due occasioni e serve La Gumina nell’azione del miracolo di Sorrentino.

FLOP 90ESIMO – DJORDJEVIC 5 : troppo poco incisivo davanti, clamoroso il gol divorato a tu per tu con Terracciano.

CONDIVIDI
Ama il calcio in ogni sua forma, che sia su erba, in spiaggia, in un palazzetto, a 5, a 11 o anche quello "da divano" su FIFA.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008