(ANSA) – ROMA, 30 NOV – Il Chievo ha presentato ricorso al Collegio di Garanzia dello Sport contro la penalizzazione di 3 punti inflittagli dalla Corte federale d’appello per la vicenda delle plusvalenze fittizie, costata alla società anche una ammenda di 200mila euro. Il Chievo chiede la riforma della decisione impugnata e la dichiarazione di nullità del deferimento per vizio insanabile dello stesso; in subordine, il proscioglimento da ogni addebito, ovvero, in ulteriore subordine, l’applicazione della sola sanzione pecuniaria nei minimi che saranno ritenuti congrui dal Collegio.


Fonte: ANSA

CONDIVIDI
Guardo e studio il calcio da 20 anni con gli occhi di un bambino che vede Ronaldinho in azione per la prima volta.