Non sarà un rientro facile dalla sosta quello per il Chievo, impegnato domani nella sfida dell’Allianz Stadium contro la Juventus.

Il tecnico dei gialloblu Rolando Maran ha presentato in conferenza stampa la sfida ai campioni d’Italia di domani, evidenziando il duro lavoro dei suoi ragazzi durante la sosta. Queste le sue parole:

“È stata una settimana di lavoro intenso per preparare una gara così importante; abbiamo lavorato bene anche se con le assenze di alcuni nazionali. Ma il gruppo si è allenato in maniera idonea. Stepinski è un giocatore generoso e ha grande disponibilità. Deve crescere e conoscere il nostro calcio. C’è lo stimolo di andare a fare un’impresa. Abbiamo voglia di misurarci e di fare qualcosa di buono in un contesto difficile. L’approccio che avremo con la Juventus sarà lo stesso che mettiamo in campo anche con le altre. Equilibrio ma allo stesso tempo avere la giusta spregiudicatezza. Sarà una partita da affrontare con coraggio. Sarà fondamentale mantenere la nostra identità, non dobbiamo snaturarci. La Juventus con lo stadio ha creato qualcosa di unico. Tutto il gruppo sta crescendo bene e in modo omogeneo. Tutti sono pronti a dare il contributo.
Birsa ha molti margini di miglioramento, deve essere sempre dentro la partita. Meggiorini è sempre a parte, mentre Hetemaj è rientrato. Tomovic è un difensore che può giocare sia a destra che al centro. Garritano è un jolly. Buffon e Pellissier sono esempi sia dentro che fuori dal campo”.

CONDIVIDI