Il numero 9 nella storia del calcio ha sempre rappresentato il centravanti della squadra, il giocatore sempre presente in area di rigore pronto a sbloccare la partita nei momenti più difficili, il giocatore su cui si può sempre fare affidamento. Nel nostro calcio abbiamo avuto tantissimi “numeri 9”, partendo da Van Basten negli anni 90 passando per Batistuta e arrivando all’attualità con Higuain e Icardi, giusto per fare qualche esempio significativo sul valore e importanza che gira dietro a questo numero.

badecaabebceaParlando proprio di calcio italiano e soprattutto di attualità, con l’apertura del calciomercato che si aprirà a breve l’importanza di questo numero assumerà un valore ancora più grande, basti dare un’occhiata ai tanti movimenti delle squadre italiane che basano il proprio futuro sui giocatori che indossano questo numero. Tra le principali squadre protagoniste di questi intrecci di mercato quella che farà più discutere e parlare sarà certamente il Milan che dopo aver raggiunto l’Europa vorrà dare un nuovo aspetto alla propria rosa, cercando di arricchirla con talenti e certezze e, perché no, su un altro numero 9.

Il Milan non sarà l’unica squadra che virerà i propri obiettivi su un nuovo centravanti ma possiamo affermare senza troppi problemi che la maggior parte dei club intenzionati a puntare su un attaccante dovrà in un modo o nell’altro osservare le strategie di mercato rossonere che già da inizio giugno sembrano abbastanza chiare. Il Milan ha subito dato un forte segnale alle rivali e la volontà di fare un ulteriore salto di qualità dopo la qualificazione in Europa è evidente, gli affari sono iniziati nel modo giusto e le avversarie sono avvisate. Mirabelli e Fassone sono quindi alla ricerca del numero 9 ideale per riportare il Milan tra le grandi dopo anni di delusione e le mosse della società interesseranno anche a Genoa e Sampdoria, anche loro con lo stesso obiettivo dei rossoneri: trovare un centravanti.

In attesa di altri e decisivi sviluppi sul mercato, proviamo ad analizzare tutte le mosse che potranno seguire queste tre squadre e che probabilmente ci accompagneranno per gran parte dell’estate.

IMGIL PUNTERO DEL MILAN –  Sembra doveroso e necessario partire proprio dal Milan considerando che dagli affari rossoneri dipenderanno in seguito tutte le altre trattative con le due di Genova. Inanzitutto è arrivata di recente una notizia importante in casa Milan che potrà riguardare anche il mercato e si tratta del rinnovo di Montella. Col prolungamento di contratto del tecnico si induce che il Milan continuerà ad usare il suo 4-3-3 anche nella prossima stagione e sostanzialmente tra i titolari raffigurerà solamente un centravanti. Per due anni è stato Carlos Bacca a caricarsi sulle spalle questa pesante responsabilità ma dopo l’ultimo anno decisamente sotto le aspettative il colombiano è già pronto con le valigie in mano per cambiare squadra, rimane da scegliere la prossima destinazione. Con l’addio di Bacca tra le prime punte del Milan rimarrebbe di fatto solamente Lapadula, anche lui forsedestinato a partire in estate. Lapadula meriterebbe un discorso a parte e per lui ci addentriamo in seguito, ora è importante a soffermarsi su chi sarà il nuovo numero 9 del Milan.

Alvaro MorataBELOTTI O MORATA? Il Milan come nella stagione appena conclusa ha bisogno di poter contare su due attaccanti di ruolo e con l’Europa può finalmente permettersi di sognare il grande attaccante da 15-20 gol stagionali, senza dimenticare di puntare su un degno sostituto da alternare in caso di turn-over dovuto anche e soprattutto all’Europa League. Ad oggi i giocatori in nomination sono due, Belotti e Morata, entrambi sul piede di partenza dalle rispettive squadre ed entrambi con buona esperienza del calcio italiano. Il Gallo ha sempre giocato in Italia tra Palermo e Torino e a 23 anni è pronto per fare il grande salto della sua carriera. Andrea è fin da piccolo tifoso dichiarato rossonero, poter giocare per la propria squadra del cuore è il sogno di qualsiasi bambino, la grande occasione si è finalmente presentata e Belotti oltre a poter vestire la sua maglia preferita ha l’opportunità a suon di gol di far crescere ancora di più il suo Milan, meglio di così? L’unico problema, e nemmeno tanto piccolo, è legato al valore del suo cartellino, Cairo non ha ancora fissato un prezzo preciso ma la sensazione è che non sarà di certo una somma molto bassa. Se in casa Milan si decidesse di rinunciare a Belotti per il prezzo elevato la maglia numero 9 potrebbe essere affidata a un’altra conoscenza del calcio italiano, ovvero Alvaro Morata, in Serie A con la Juventus dal 2014 al 2016. Dopo l’addio a Torino e il ritorno a casa al Real Madrid l’attaccante spagnolo potrebbe già cambiare casacca e approdare appunto al Milan, in modo da rilanciarsi dopo una stagione in cui non è sempre stato titolare. Ci sono già stati diversi contatti tra il Milan e il Real, l’idea di prendere Morata è più che concreta, Alvaro andrebbe a prendere il posto di Bacca diventando così il numero 9 titolare del Milan. Attualmente, però, in casa Milan la 9 è già occupata da Lapadula che lascerà l’eredità al nuovo arrivo, Belotti o Morata che sia. Mentre resta da valutare la situazione legata all’ex bomber di Pescara e Teramo, possiamo affermare che in base alle ultime dichiarazioni di Montella sembra più adatto lo spagnolo.

Che voglia di rivoluzione negli attacchi di Serie A! Dal Milan al Genoa quante trattativeSLIDING DOORS IN CASA GENOA – Entrambe le genovesi hanno mostrato interesse verso il possibile uscente, dal Milan, Lapadula, ora bloccato da questo bivio. Il futuro dell’ex Pescara però non dipenderà solamente dalle sue scelte, anzi, le idee ed esigenze del Milan influiranno e non poco sulla sua nuova squadra. Al momento la proposta del Genoa sarebbe quella più gradita ai rossoneri che in cambio di Lapadula vorrebbero chiedere in cambio Giovanni Simeone in uno scambio tra numeri 9 in cui i rossoblu potranno contare anche su un conguaglio economico a favore. Simeone ha trovato molto spazio in questa stagione con l’infortunio di Pavoletti diventando momentaneamente l’attaccante titolare del Genoa e poi, con l’addio di Pavoletti direzione Napoli, al Cholito si è presentata l’occasione di prendere definitivamente in mano le redini dell’attacco rossoblu, convincendo molto per un paio di mesi prima di passare praticamente tutta la primavera a secco di gol. Sicuramente l’andamento negativo del Genoa ha influito sulle prestazione del ragazzo, ripresosi parzialmente sul finale di stagione, ma le qualità mostrate durante buona parte del campionato hanno convinto il Milan per concedergli un’opportunità in una squadra più ambiziosa. Nel caso di partenza di Simeone la maglia numero 9 andrebbe così affidata a Lapadula che sbarcherebbe al Genoa tramite questo scambio e per Gianluca sarà un occasione da non fallire per tornare sotto i riflettori dopo una stagione piuttosto difficile. Per far in modo che lo scambio vada a buon fine c’è da battere la concorrenza della Sampdoria, intenzionata a comprare un attaccante durante il mercato estivo. Dopo aver analizzato in maniera dettagliata le mosse di Milan e Genoa andiamo a spiegare la situazione di mercato in casa Samp tra entrate e uscite.

Maglia Milan LapadulaLA SAMP SFIDA IL GENOA PER IL DOPO SCHICK – “Schick andrà alla Juve”, afferma Sabatini, “La Roma non ha soldi a sufficienza, Schick andrà alla Juve” ribadisce Ferrero. Da queste dichiarazioni uscite da gente con una grande responsabilità sul mercato si può facilmente intuire quale sarà il futuro del giovane talento ceco, l’unico vero dilemma sarà scoprire se la Juve acquisterà Schick e gli affiderà subito il ruolo di vice Higuain oppure lo lascerà un anno in prestito alla Samp. Sempre per quanto riguarda l’attacco blucerchiato, entra in scena l’ennesimo numero 9, cioè Luis Muriel. Il colombiano dopo diversi anni in A tra Lecce, Udinese e appunto a Genova potrebbe prendere seriamente in considerazione l’ipotesi di cambiare squadra per cercare fortuna in un club più ambizioso e soprattutto per confrontarsi anche in competizioni europee.

Luis MurielDall’estero l’interesse per il colombiano non manca, in Italia negli ultimi giorni la Lazio si è timidamente fatta avanti per l’attaccante della Samp, attualmente non sono arrivate offerte concrete ma la possibilità che Muriel resti a Genova può non essere così scontata. Ed ecco che, con Schick o Muriel che potrebbero salutare a breve, la Samp si vede costretta a trovare il sostituto in attacco e il profilo più adatto proviene proprio da Milano e indossa il numero 9. Ebbese sì, Lapadula come già anticipato è un obiettivo anche della Samp che per evitare di rimare sorpresa dalle eventuali partenze di Schick e Muriel starebbe già trattando col Milan per l’ex Pescara. La Samp difficilmente si priverà di entrambi i giocatori ma uno dei due potrebbe come già detto salutare Genova, in questo modo si animerà il mercato legato all’asse Milano-Genova, con entrambe le squadre liguri interessate.

Patrik SchickIl mercato non è ancora iniziato ma già si registrano le prime trattative e i primi affari ufficiali, con il Milan partito con grandi presupposti per questa sessione estiva. Per quanto rigurada le trattative legate alle mosse citate in precedenza si attendono altri sviluppi e soprattutto dichiarazioni che potrebbero movimentare il mercato degli attaccanti.

Il futuro dei centravanti di cui abbiamo appena parlato è ancora incerto, ma sicuramente potrà diventare una tenelovela che ci accompagnerà per una gran parte dell’estate e, se in gioco c’è il numero 9, non possiamo che divertirci.

CONDIVIDI
15/10/99 Redattore di Novantesimo

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008