Sarò una Champions League tutta nuova quella che andrà in scena nel corso della prossima stagione, con un gran numero di novità che caratterizzeranno la massima competizione continentale, edizione a cui parteciperanno quattro squadre italiane ai gironi, come da nuovo regolamento: Juventus, Napoli, Roma e Inter.

Innanzitutto, è stata introdotta la possibile di effettuare una quarta sostituzione nelle partite a eliminazione diretta, sebbene esclusivamente oltre i 90′, dunque ai supplementari.

In secondo luogo, eccezionalmente per la finale, sarà possibile convocare 23 giocatori invece dei soliti 18 delle altre partire regolari. Da ciò consegue che sarà possibile avere a disposizione 12 sostituti in panchina, 5 in più di quelli attuali.

Un’altra novità riguarderà l’orario delle partite, che varierà rispetto al solito canone dell’inizio fissato alle ore 20:45. D’ora in avanti, gli spareggi, la fase a gironi, gli ottavi di finale, i quarti, le semifinali e le finali inizieranno tutti alle ore 21:00.

Ci saranno comunque delle eccezioni, poiché durante ogni giornata dei gironi, due gare del martedì e due del mercoledì si disputeranno alle ore 18:55. Tuttavia, le partite dell’ultima giornata si giocheranno tutte in contemporanea.

Ci sono delle innovazioni anche sul fronte delle liste da presentare dopo la fase a gironi, sia per la Champions League, sia per l’Europa League. A partire dalle prossime edizioni, un club potrà inserire tre nuovi calciatori senza restrizioni. A riportare è Calciomercato.com.

CONDIVIDI
Classe 1998, studio Lettere Moderne. Da sempre dipendente dal calcio e dall'Inter.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008