Centenario Cagliari: ambizioni della squadra rivelazione

Il 30 maggio 1920 il chirurgo Gaetano Fichera fondava il Cagliari Football Club, oggi semplicemente noto come Cagliari. Da quella storica data sono ormai passati 99 anni e il club sardo si appresta quindi a festeggiare il suo centenario. Data l’importanza della stagione corrente, il Presidente Giulini ha voluto fare le cose in grande durante l’ultima sessione di calciomercato. Il ritorno di Nainggolan, l’arrivo di giocatori esperti e di prospettiva come Nandez, Rog, Olsen e Simeone hanno dato grande entusiasmo a una piazza delusa e amareggiata dalla stagione precedente. Il positivo inizio di stagione non ha fatto altro che fomentare le aspettative dei tifosi sardi. La vera domanda che però si stanno ponendo tifosi e addetti ai lavori è la seguente: riuscirà il Cagliari a tenere il trend di inizio campionato e a raggiungere una qualificazione alle coppe europee che manca dal 1993?

Una rosa in netto miglioramento

Con ben 11 punti in 7 partite e una striscia di 5 risultati utili consecutivi, il Cagliari al momento occupa il 6^ posto in classifica a pari punti con la Lazio. Oltre ad una classifica rassicurante, quello che più deve soddisfare il tecnico Maran sono le prestazioni fornite dalla sua squadra. In particolare dalla terza giornata in poi i Sardi hanno mostrato una continua crescita in termini di prestazioni e gioco. La chiave che sta permettendo al Cagliari di ottenere momentaneamente importanti risultati risiede sicuramente nel centrocampo, reparto maggiormente migliorato in sede di calciomercato. L’arrivo di Nainggolan ha portato esperienza e sostanza in un ruolo fondamentale per gli schemi di Maran. Il belga, grazie ai suoi strappi e alla sua potenza fisica, rimane uno dei migliori centrocampisti del campionato ancora in grado di fare la differenza. I suoi compagni di reparto Rog e Nandez, nonostante la giovane età, stanno già mostrando il loro grande potenziale. Fondamentali sopratutto in fase di interdizione e recupero, i due nuovi arrivi hanno da subito dimostrato di integrarsi perfettamente nello scacchiere tattico del tecnico Maran. Una nota di merito è da dedicare al portiere Olsen che, grazie a una serie di grandi prestazioni, (in particolare contro Roma e Napoli) sta dimostrando il suo vero valore dopo la pessima stagione in giallorosso.

Le aspettative per fine stagione

Nonostante la rosa del Cagliari non sia ancora al completo, la squadra sta comunque offrendo ottime risposte al suo allenatore. Il valore della rosa è nettamente migliore rispetto alla passata stagione e, a causa degli infortuni, non ha ancora espresso il suo massimo potenziale. Per il prosieguo della stagione il recupero di giocatori come Pavoletti risulterà fondamentale per rimanere nelle zone alte della classifica. Sebbene ci siano tutte le credenziali per assistere ad una storica stagione del Cagliari, sarà molto dura per la squadra sarda mantenere il livello mostrato fino al termine della stagione. In particolare, la squadra allenata da Maran non è abituata ad occupare zone di classifica così elevate. La mancanza di esperienza in queste occasioni alla lunga potrebbe fare la differenza in negativo per gli isolani. Per sopperire a questa mancanza, la squadra (età media di 28 anni), si dovrà aggrappare a giocatori che hanno già avuto esperienze del genere in carriera e fare dell’energia e dell’entusiasmo un’arma in più. Per stabilire se il Cagliari possa essere una vera contendente per un posto in Europa bisognerà almeno aspettare fino a dicembre. Rivelatosi come una delle rivelazioni della stagione, il Cagliari sarà sicuramente una seria contendente per le parti alte della classifica.

CONDIVIDI

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008