Ceferin: “FPF per ridurre il gap tra club. Italia deve lavorare su infrastrutture”

A margine dell’evento “Il calcio, lo sport record nel mondo” organizzato da La Gazzetta dello Sport il presidente dell’UEFA Aleksander Čeferin ha rilasciato alcune dichiarazioni, raccolte dal nostro inviato Alessio Nanni.

Sul Fair Play Finanziario: “Non dobbiamo essere ingenui da pensare che ogni club abbia bisogno delle stesse misure economiche. Il gap ci sarà sempre, ma dobbiamo almeno rallentarne la crescita. Dobbiamo avere in testa la solidarietà, ma è importante anche avere ricavi, senza di essi non ci può essere neanche la solidarietà”.

Cosa vi aspettate dal futuro presidente della Federcalcio Gravina? “Non lo conosco ma lo inconterò. Mi aspetto che il calcio italiano lavori sulle infrastrutture, in caso contrario sarete investiti da una crisi. Ed è un peccato per un Paese di tradizione calcistico come l’Italia. Siamo tristi di vedere il livello delle infrastrutture del calcio italiano”.

CONDIVIDI
Ciao a tutti. Mi chiamo Giuseppe ed ho 21 anni. Frequento la facoltà di Culture digitali e della Comunicazione alla Federico II di Napoli e, oltre che appassionato di scrittura di articoli calcistici, amo la musica e suono la chitarra da circa dieci anni.