Torno in Serie A. No, mi ritiro. Anzi no. Poi il definitivo ripensamento e l’addio definitivo al malcapitato Verona. Dopo l’ennesima “cassanata”, la più grande in assoluto, Antonio Cassano ha ampiamente occupato lo spazio delle prime pagine a lungo, con accesi dibattiti sulla sua scelta alquanto discutibile, date le modalità.

A tal proposito, ha voluto far chiarezza Carolina Marcialis, moglie delll’ex attaccante tra le tante di Sampdoria e Roma, in un’intervista riportata dai microfoni de La Gazzetta dello Sport: “Antonio semplicemente non voleva stravolgerci la vita, far cambiare tutto a me e ai bimbi. Io però sono la prima che appoggia Antonio in qualsiasi scelta: anche se ci fosse da andare in Cina lo seguirei con i bimbi. Mi ambiento ovunque e a Chris e Lionel ho trasmesso i miei valori e questa mia adattabilità. L’importante è essere uniti: per il resto possiamo andare in capo al mondo!

Al momento della decisione del primo “addio” al Verona, ero partita di mattina presto da Genova, a intuito, perché conosco mio marito meglio di chiunque altro. Appena ho sentito la sua voce al telefono mi sono messa in macchina con i bambini e mi sono sparata 450 chilometri: lui neppure lo sapeva che stavamo arrivando…”

CONDIVIDI
Classe 1998, studio Lettere Moderne. Da sempre dipendente dal calcio e dall'Inter.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008