La Camera di Commercio Italo Cinese, nella giornata odierna, ha voluto smentire in maniera categorica ed immediata le parole dell’ex vicepresidente Fu Yixang, che ieri aveva parlato delle riforme che potrebbero bloccare i fondi ai cinesi che detengono la proprietà di Inter e Milan.

Fu Yixang aveva infatti spiegato come “In questo momento il calcio è uno di quei settori in cui è proibito investire all’estero per la Cina. La decisione è stata presa in estate e difficilmente cambierà a ottobre, non è previsto un cambiamento in tal senso. Il Ministero cinese ha dato un indicazione precisa con cui ha decretato gli investimenti favorevoli, quelli non consigliati e quelli vietati. Nel divieto degli investimenti – riporta calciomercato.com ci sono il settore immobiliare, il turismo, l’intrattenimento e anche il calcio è tra questi cinque settori, c’è scritto precisamente ‘no investimenti sui club sportivi’. 

Ma la Camera di Commercio Italo Cinese ha chiarito che “dal 2016 il Signor Fu Yixang non è più Vice Presidente della Camera di Commercio Italo Cinese. Le dichiarazioni rilasciate sono da considerarsi a titolo esclusivamente personale. Inoltre precisiamo che la nota del Consiglio di Stato sugli investimenti cinesi all’estero, pubblicata lo scorso 18 agosto, specifica che gli investimenti in ambito sportivo sono ristretti ma non rientrano tra i settori proibiti“.

CONDIVIDI
Giornalista pubblicista dal 2017, tifoso del Milan dal 1996. Nato a Catania, studia giurisprudenza e ama scrivere di calcio ed attualità. Ha pubblicato un libro dal titolo "CircoStanze" con la casa editrice "Prova d'Autore".

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008