Calciopoli Belga: coinvolto l’ agente di Milinkovic-Savic

Lo scandalo riguardante la Calciopoli belga -stando a quanto riportato dal quotidiano serbo Kurir – ha toccato anche un personaggio ben conosciuto dalla nostra Serie A: stiamo parlando di Mateja Kezman, agente di Milinkovic-Savic.

Il procuratore è accusato di riciclaggio di denaro per circa 30 milioni di euro. Tra i trasferimenti interessati rientrano anche quelli dello stesso Milinkovic: prima del Vojvodina al Genk, poi quello dal Genk al club capitolino.

Le indagini hanno svelato transazioni non dichiarate durante i trasferimenti e partite truccate, soldi che poi sono stati reinvestiti in beni immobili, gioielli, orologi e parte di essi in servizi. Viene portato ad esempio il trasferimento in Belgio di Milinkovic-Savic: nel 2014 lasciò il Vojvodina per una cifra pari a 1.5 milioni di euro, ma sul bilancio il trasferimento è registrato per 700mila euro, mentre non ci sono traccia degli altri 800mila euro. 

Il giornale serbo conclude affermando di aver provato a contattare in questi giorni sia il centrocampista laziale sia il procuratore, senza però ottenere risposta. 

CONDIVIDI
Vice Direttore Radio Frequenza Rossonerazzurra, Redattore Novantesimo.Com, Ex Direttore "L' Inter Siamo Noi"