Calciomercato, giornalismo, Champions League e Serie A – Analisi e previsioni

Sintesi Champions
Sintesi Champions

Ai microfoni di Superscommesse.it il nostro editore Pasquale Rosolino ha commentato il calciomercato di questa sessione sportiva e il mondo del giornalismo in generale. Di seguito le sue dichiarazioni.

Buongiorno Pasquale, come nasce novantesimo.com?

Novantesimo è una testata molto giovane ma nasce dopo anni di esperienza nel settore del giornalismo, sono stato direttore anche di altri giornali, così come il nostro direttore responsabile è collaboratore di noti quotidiani nazionali. Nasce dalla voglia di qualcosa di più moderno, siamo ben lontani dai rigidi canoni dell’informazione, basti vedere gli hashtag nei titoli o alcune tipologie di editoriali che suscitano la curiosità dei nostri lettori, uscendo dalla solita schematica analisi di numeri e statistiche. Non diciamo quasi mai no ad un’idea, anche per questo accettiamo redattori anche inesperti ma con passione e una buona penna.

Com’è nata invece la passione per il calcio?

La passione del calcio credo ci sia sempre stata in me, ricordo che in prima elementare seguivo già la Serie A, sono giovane ma mi innamorai subito di Shevchenko ma soprattutto di Ronaldo, il fenomeno. Ho fatto tanto nel mondo del calcio dall’essere allenatore al raccontarlo sul web. Non mi annoio mai di guardare calcio.

Quali sono gli argomenti che attraggono di più i lettori?

Non ho voglia di sembrare quello che conosce il segreto della legge d’attrazione, negli ultimi 3 anni il giornalismo è cambiato e si è avvicinato di più ad altre sfumature del mondo del web, ora esistono gli editor, i social media manager, i copywriter, tante cose che. La gente ama leggere di calciomercato, anche quando le finestre di mercato son chiuse. A volte tende a credere a ciò che vuole. Una volta avevano molto successo le cronache e le pagelle, ora con le applicazioni di risultati e pagelle in live possiamo dire che il lettore e il settore siano ampiamente cambiati.

Secondo lei il campionato italiano riesce ancora ad essere attrattivo come quello estero?

Secondo me sì, nonostante qualche calo di presenze allo stadio per alcuni club italiani. Gli ascolti in tv sono in calo, per me, a causa della pirateria sul web non per disinteresse del tifoso, quello magari arriva ogni anno a fine stagione, visti i copioni quasi sempre già scritti giornate prima, in ottica scudetto. Quest’anno grazie alla corsa Champions ci siamo divertiti un po’ di più.

Quali sono secondo lei i nomi che infiammeranno il mercato?

Secondo me di qui a breve si tornerà a parlare con insistenza di Neymar, De Ligt ha già infiammato il mercato tra Spagna, Italia e Olanda. Lukaku e Pogba potrebbero essere due gran colpi in uscita dallo United, anche Ceballos per me è un nome da top e chi lo prende fa un affare. Le sorprese da qui a fine agosto come sempre saranno tante nel calciomercato.

Con i nuovi acquisti Inter e Napoli possono insidiare la corsa allo scudetto della Juventus?

Al momento no, meglio vedere le rose definite magari. Secondo me stanno passando un po’ i sordina i colpi della Juve, Rabiot e Ramsey mettono a posto il centrocampo bianconero che secondo me è stato un po’ il limite della squadra a divenire ai livelli dei top club. Sono un gran fan di Demiral. Sia Napoli che Inter hanno intenzioni molto concrete in questo mercato, hanno costruito entrambe delle grandissime difese da top club europei, mi fa piacere vedere questa crescita ma vedo ancora la Juve avanti.

Ci lasci con un pronostico: chi vincerà la prossima Champions League?

Domandona. Io ho detto Barcellona lo scorso anno e si sono praticamente ”suicidati”. Hanno già preso De Jong e non staranno di certo a guardare il Real Madrid che spende piogge di milioni. Voglio ridirlo anche se da italiano mi farebbe piacere per la vittoria in Champions League della Juventus.

CONDIVIDI

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008