Calcio e politica: il presidente della Lazio Lotito ha sfiorato l’entrata in Parlamento

Lotito

Non è la prima volta che personaggi del mondo della politica decidano di cimentarsi nella guida di una società di calcio. Il primo nome che viene in mente non può non essere Silvio Berlusconi, che da leader di destra ha saputo portare al trionfo il Milan numerose volte. E’ anche il caso di Claudio Lotito, che per pochissimo non è entrato in Parlamento alle elezioni politiche tenutesi due giorni fa.

A riportare la notizia è Gazzetta.it. Il giornale spiega che solo per una manciata di voti il numero uno della Lazio, candidato nel listino di Forza Italia, non ha ottenuto il secondo seggio per il collegio plurinominale al Senato di Benevento, Avellino e Salerno.

Più fortunati altri suoi colleghi come Cosimo Sibilia, presidente della Lega Serie D, entrato alla Camera e l’ex a.d. del Milan Adriano Galliani, eletto al Senato grazie alle liste plurinominali in Lombardia.

CONDIVIDI
Ciao a tutti. Mi chiamo Giuseppe ed ho 21 anni. Frequento la facoltà di Culture digitali e della Comunicazione alla Federico II di Napoli e, oltre che appassionato di scrittura di articoli calcistici, amo la musica e suono la chitarra da circa dieci anni.