Calcio a 5, Italservice Pesaro batte Real Arzignano per 4-1. Borruto implacabile

Al Pala Nino Pizza di Pesaro i padroni di casa dell’ Italservice affrontano il Real Arzignano nel match valido per l’ 8° giornata di Campionato. Entrambe le compagini hanno un solo imperativo: vincere e ripartire dopo le sconfitte rimediate nell’ ultimo turno precedente alla sosta per le nazionali.

Parte subito fortissimo la formazione allenata da Fulvio Colini, in continua percussione con Honorio: il brasiliano cerca la via della rete prima con un tiro rasoterra e successivamente con un pallonetto dalla propria metà campo, ma nulla di fatto. Al 3’ ci riprova l’ Italservice con Marcelinho, ma il diagonale viene neutralizzato dal portiere avversario Urbani. Arzignano non riesce letteralmente ad affacciarsi nell’ area di rigore avversaria, continuano a macinare gioco i padroni di casa. Al 5’ tris di occasioni con Honorio, Taborda ed infine Borruto: Urbani però è in gran serata e non si lascia sorprendere.  Il primo squillo ospite arriva solo al 7’ con un tiraccio da fuori di Rosa.

Solo qualche minuto dopo Pesaro trova il meritato vantaggio con Borruto: un tacco da favola su imbucata centrale che spiazza l’estremo difensore in uscita. Rispondono immediatamente i veneti sempre con Rosa, autore questa volta di un errore grossolano a tu per tu con Miarelli. Provano gradualmente a rendersi pericolosi gli ospiti, ma proprio sul più bello Borruto fa esplodere ancora il palas con una giocata da fuoriclasse: doppia finta a rientrare e sinistro indirizzato al secondo palo. Al 17’ è 2-0 Italservice.  Il capocannoniere della A però non è per nulla sazio, ed allo scadere regala la terza perla al proprio pubblico: ancora doppia finta di tiro e sinistro ad incrociare sul primo palo. All’ intervallo il punteggio è di 3-0, il tabellino indica un unico marcatore.

Inizia la ripresa ed Arzignano prende temporaneamente in mano il pallino del gioco. I biancorossi si affidano alle magie del proprio numero 10. Il pressing Veneto però, produce il proprio effetto:  traversone sul secondo palo e tap-in di Amoroso che riapre le danze. Pesaro ripristina la situazione iniziale solo 4 minuti dopo con il solito Borruto, semplicemente indescrivibile questa sera.

I veneti schierano un portiere mobile e provano l’ultimo assalto, con la speranza di infilare in contropiede un avversario comunque stanco per quanto prodotto durante il match. Da qui in poi però, il risultato rimarrà invariato e solo qualche occasione dalla distanza dei pesaresi turba in minima parte la porta di Urbani. La partita termina con un 4-1 a favore dei locali. Appuntamento alla prossima settimana con lo scontro al vertice fra le prime due in classifica: in palio c’ è un biglietto per le final-four.

TABELLINO DEL MATCH:

ITALSERVICE PESARO-ARZIGNANO: 4-1 (3-0 p.t.)

ITALSERVICE PESARO: Miarelli, Honorio, Borruto, Taborda, Marcelinho, Del Grosso, Guennounna, Tonidandel, Fortini, Salas, Polidori, Mateus, Elenilson, Borrea. All. Colini

ARZIGNANO: Urbani, Linhares, Tres, Salamone, Paulinho, Fongaro, Marcio, Rosa, Amoroso, Zarantonello, Houenou. All. Boschetto

MARCATORI: 11’56” p.t., 16’23” e 19’18” Borruto (P), 6’57” s.t. Amoroso (A), 11’35” Borruto (P)

AMMONITI: Salamone (A), Marcio (A)

ARBITRI: Dario Di Nicola (Pescara), Carlo Adilardi (Collegno) CRONO: Alessandro Ghetti (Bologna)

CONDIVIDI
Vice Direttore Radio Frequenza Rossonerazzurra, Redattore Novantesimo.Com, Ex Direttore "L' Inter Siamo Noi"