Non è affatto un periodo facile quello che sta attraversando  il Torino di Walter Mazzarri: la squadra infatti non riesce a vincere da più di un mese, ed è reduce da quattro sconfitte consecutive.

Il presidente granata Urbano Cairo, intervistato ai microfoni de La Stampa, ha preso le difese del proprio tecnico, su cui sono piovute numerose critiche negli ultimi tempi, anche da parte degli stessi tifosi del Toro.

Ecco di seguito riportate le sue parole: “Ieri sconfitta brutta. La contestazione? Ci sta. Chi paga il biglietto ha il diritto di dire quello che pensa. Nessuno tira indietro la gamba, anzi penso che adesso chi vorrà rimanere darà ancora di più: ne mancano dieci, valuteremo bene, poi partirà il nuovo progetto. Primo tempo non bello, poi le cose sono andate meglio nella ripresa. Peccato alla fine, con quell’errore di Acquah e il rigore un po’ dubbio. L’Europa League? Era un obiettivo di Mihajlovic  la squadra era fatta per lui, non ne parlerei più. Pensiamo solo a fare partite di livello. Belotti è tornato al gol? Il Gallo è una delle cose buone che si salvano, rete a parte gli ho visto fare dei recuperi alla sua maniera”.

CONDIVIDI