Alle ore 15 si è giocata, allo Stadio Sant’Elia di Cagliari, la partita Cagliari-Torino, valida per la 31esima giornata del campionato di Serie A TIM 2016-17.
Il match è stato sicuramente uno dei più intrattenenti della giornata, visti i 5 gol messi a segno, in totale, dalle 2 squadre e le varie emozioni che questi 90 minuti di calcio sono riusciti a regalarci.
L’incontro è stato contraddistinto, sin dai primi minuti, dalla voglia di entrambe le squadre di imporre il proprio gioco, cosa che ha portato ad avere ritmi altissimi per gran parte del match. Proprio grazie a questi ritmi molto intensi, nei primi 20 minuti è stato possibile assistere a diverse azioni offensive, guidate da entrambe le squadre, ed un rigore, assegnato dal signor Rocchi al 19esimo minuto.
Il penalty è stato fischiato a causa di un fallo commesso da Carlao su Ionita ed è stato trasformato con freddezza dal bomber Marco Borriello, che ha portato così in vantaggio i suoi prima di infortunarsi poi al 35esimo.
Dopo circa 15 minuti, e dopo un altro infortunio che non ha permesso ad Iturbe di continuare a giocare, gli ospiti sono riusciti ad acciuffare il pareggio grazie ad Adem Ljajic, in grado di finalizzare con un destro potente un azione di gioco condotta in cooperativa con Andrea Belotti al limite dell’area.
Proprio lo stesso Belotti è riuscito a portare in vantaggio il Toro, completando così la rimonta, al 39esimo, sfruttando al meglio, con un colpo di testa, un ottimo cross di Zappacosta.
Terminata la prima frazione di gioco, le due squadre sono tornate sul campo di gioco per giocare il secondo tempo, ripetendo quanto fatto negli ultimi minuti del primo tempo.
Infatti, gli uomini di Sinisa Mihajlovic si sono imposti sui sardi, che hanno provato a difendersi ma non sono riusciti a contrastare la forza dei piemontesi, che al 54esimo hanno trovato addirittura la rete del 3-1, firmata da Afriyie Acquah (che si farà poi espellere poco prima del fischio finale per doppia ammonizione) con un gran tiro che, dal limite dell’area di rigore, si insacca sotto l’incrocio dei pali difesi da Rafael.
Dopo la botta del terzo gol, gli uomini di Rastelli sono riusciti ad uscire con la testa fuori dal sacco e si sono fatti valere negli ultimi 20 minuti di gioco, creando importanti azioni da gol che però non sono state sfruttate al massimo.
Approfittando della superiorità numerica negli ultimi 5 minuti, i rossoblu sono riusciti ad accorciare le distanze, anche se inutilmente, con il primo gol in Serie A, che è anche il primo gol in questo campionato di un nordcoreano, di Kwang-Song Han, bravo a sfruttare il pallone appogiato in area da Farias, dopo una gran giocata, per colpire di testa e trafiggere Joe Hart.
Il secondo gol dei cagliaritani e la loro buona reazione negli ultimi minuti, però, non è servito a nulla, siccome il match è poi terminato con una vittoria del Torino che porta a casa i tre punti e continua a macinare punti e spazio in classifica.
Ecco il tabellino e le pagelle del match:

CAGLIARI (4-3-1-2): Rafael 6; Isla 5, Pisacane 5.5, Bruno Alves 5.5, Murru 6; Padoin 5 (56′ Farias 6.5), Tachtsidis 6, Ionita 6; Joao Pedro 6; Sau 5 (81′ Han 6.5), Borriello 6.5 (35′ Faragò 5.5). A disposizione: Gabriel, Crosta, Colombo, Di Gennaro, Miangue, Faragò, Farias, Ceppitelli, Capuano, Deiola, Han, Salamon. Allenatore: Massimo Rastelli

TORINO (4-2-3-1) – Hart 6; Zappacosta 6.5, Carlao 5.5 (65′ Ajeti 6), Moretti 6, Molinaro 6 (46′ Barreca 6.5); Acquah 5.5, Baselli 6; Iago Falque 6.5, Ljajic 7, Iturbe 6 (22′ Boyé 6); Belotti 7. A disposizione: Padelli, Cucchietti, Maci Lopez, Benassi, Gustafson, Valdifiori, Barreca, Lukic, De Silvestri, Boyè, Ajeti. Allenatore: Sinisa Mihajlovic

ARBITRO: Gianluca Rocchi di Firenze

MARCATORI: 19′ Borriello, 33′ Ljajic, 39′ Belotti, 54′ Acquah, 95′ Han

AMMONITI: Pisacane, Joao Pedro (Cagliari); Carlao, Acquah, Ljajic, Falque (Torino).

ESPULSI: 91′ Acquah (per doppia ammonizione dopo fallo da atterramento)

NOTE: Possesso Palla: 37 % – 63%; Tiri: 10 – 13; Punizioni: 13 – 24; Angoli: 5 – 2; Fuorigioco: 1 – 1; Falli: 22 – 13; Recupero: 3 minuti primo tempo, 6 minuti secondo tempo.

CONDIVIDI

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008