#CagliariTorino 0-0: pareggio con poche emozioni alla Sardegna Arena, sardi e granata si dividono la posta in palio

Alle ore 20.30 si è disputato, alla Sardegna Arena di Cagliari, il match Cagliari-Torino, posticipo valido per la 13esima giornata del campionato di Serie A TIM 2018-19

L’incontro, scialbo e con poche emozioni, è terminato con uno 0-0 che rispecchia perfettamente ciò che è stato fatto in campo dalle due formazioni, ovvero una prestazione mediocre e senza rischi. 

La partita è iniziata con le due squadre decise a fare qualcosa di buono già nei primi minuti e provandoci usando principalmente la forza fisica, che non ha però portato ai risultati sperati. Infatti, nonostante la foga, i primi dieci minuti dell’incontro hanno regalato poche emozioni e questa piattezza di gioco si è poi prolungata per tutto il primo tempo. Il motivo principale è da trovare nella compattezza delle due formazioni, che si sono affrontate senza correre rischi e senza mai affondare il colpo, arrivando al tiro in frangenti che si possono contare sulle dita di una mano. Date le numerose interruzioni nei 45 minuti regolari di gioco, sono stati assegnati ben quattro minuti di recupero, durante i quali Meite per il Torino e Barella per il Cagliari si sono resi pericolosi, senza però trovare la via del gol. 

La seconda frazione di gioco ha seguito lo stesso andamento della prima, rivelandosi scialba e con poche emozioni, regalate prevalentemente durante gli ultimi minuti di gioco. Dal 46′ all’85’ i 22 calciatori in campo si sono comportati esattamente come nel primo tempo, senza mai sbilanciarsi e correre troppi rischi, dando così vita ad una sorta di partita a scacchi, dove una sola mossa sbagliata avrebbe portato al gol avversario. Le due squadre non hanno però sbagliato nulla, siccome il risultato finale è stato un piatto 0-0 che non significa molto in termini di classifica. Negli ultimi 5 minuti, però, sono stati registrati alcuni tentativi del Torino, che ha aumentato l’intensità con la speranza di trovare il gol in extremis, cosa che, però, non si è verificata. Episodi importanti da sottolineare sono stati gli infortuni di Pavoletti e Baselli, entrambi costretti ad uscire dal campo di gioco e sui quali si saprà di più nelle prossime ore. 

Ecco il tabellino del match:

CAGLIARI (4-3-1-2): Cragno; Srna, Ceppitelli, Romagna, Lykogiannis; Dessena, Cigarini (85′ Bradaric), Barella; Ionita; Joao Pedro (79′ Sau), Pavoletti (62′ Cerri). A disposizione: Aresti, Rafael, Pajac, Andreolli, Pisacane, Klavan, Bradaric, Sau, Farias, Cerri. Allenatore: Rolando Maran.

TORINO (3-5-2): Sirigu; Izzo, Nkoulou, Djidji; De Silvestri, Meïté, Baselli (76′ Lukic), Soriano (69′ Zaza), Ansaldi (74′ Parigini); Belotti, Falque. A disposizione: Ichazo, Rosati, Moretti, Lyanco, Aina, Lukic, Berenguer, Edera, Parigini, Zaza. Allenatore: Nicolò Frustalupi

ARBITRO: Fabrizio Pasqua di Tivoli

MARCATORI: –

AMMONITI: 64′ Joao Pedro, 77′ Ceppitelli (Cagliari)

NOTE: Possesso Palla: 47% – 53%; Tiri: 3 – 8; Tiri in Porta: 1 – 5; Punizioni: 20 – 12; Angoli: 3 – 4; Fuorigioco: 1 – 4; Falli: 12 – 13; Recupero: 4 minuti primo tempo, 4 minuti secondo tempo. 

CONDIVIDI