Roberto De Zerbi,  tecnico del Sassuolo, ha parlato ai microfoni di Radio Rai al termine della partita rocambolesca contro il Cagliari, ecco le sue parole: 

Secondo lei, cosa manca ancora a questa squadra per fare il salto di qualità?
“Oggi Locatelli e Duncan hanno dato grande qualità, manca quello che spero di raggiungere quanto prima, ovvero un po’ di esperienza, avevamo tanti giovani che non sempre riescono a tirar fuori tutto il meglio. C’è mancata la consapevolezza della nostra forza per fare ancora meglio, se riusciamo a migliorare questo aspetto, diventiamo fastidiosi, altrimenti alterneremo prestazioni buone a prestazioni al di sotto del nostro livello.”

“Bisogna pensare che Marlon e Magnani sono un 95′ e Ferrari un 92′, i due centrali 98′ e 93′, i due laterali 97′ e 98′, questo è un vantaggio, perché non sappiamo dove arriveremo ma se si blocca la corsa di Pavoletti all’inizio poi non va a staccare a fare gol”.

“Sapevamo di incontrare una squadra forte ed esperta, non siamo venuti qua di fare una passeggiata, l’abbiamo acciuffata alla fine ma abbiamo meritato. Quando fai gol all’ultimo minuto su rigore può sembrare che la dea bendata ti abbia aiutato, in realtà non è stato così e i gol li abbiamo subiti contro un giocatore che nel gioco aereo è stato davvero un fuoriclasse”.

CONDIVIDI
Ama il calcio in ogni sua forma, che sia su erba, in spiaggia, in un palazzetto, a 5, a 11 o anche quello "da divano" su FIFA.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008