#CagliariRoma, finisce 2-2: al 97′ Sau agguanta il pareggio, rimontate le reti di Cristante e Kolarov!

Sau

Alle ore 18.00 di sabato 8 dicembre è stato disputato presso lo stadio “Sardegna Arena” il secondo anticipo della quindicesima giornata di Serie A: Cagliari – Roma.

La partita inizia subito bene, le due squadre non perdono troppo tempo per studiarsi, rendendosi spesso pericolose nelle rispettive aeree di rigore avversarie. A spuntarla in questo botta e risposta è però la Roma, che al minuto 14 passa in vantaggio grazie ad un goal di Bryan Cristante. L’ex Atalanta trafigge Cragno di sinistro, concretizzando un ottimo assist di Kluivert.

Da qui è solo Roma. Cristante, Schick e Kolarov sono i più pericolosi dei giallorossi. Ed è proprio dal piede di quest’ultimo che al minuto 40 arriva il goal del raddoppio. Il serbo su punizione trafigge ancora una volta Cragno, complice qui la deviazione fatale di Cerri.

Al 45′ Farias prova ad accorciare le distanze, ma Olsen non si fa trovare impreparato ed evita che i padroni di casa accordino le distanze. Il primo tempo si conclude sul risultato di 0-2: per ora decidono Cristante e Kolarov.

Nella ripresa la Roma prova subito a chiudere definitivamente i conti, ma Cragno nega a Zaniolo la gioia del primo goal in maglia giallorossa. Sia al 50′ che al 60′ l’estremo difensore sardo compie due ottimi interventi sull’ex Inter.

Al 68′ viene chiamata in causa la VAR: ci sarebbe un tocco di mano di Kolarov su cross di Cerri. Alla fine Mazzoleni non indica gli 11 metri, niente rigore per i padroni di casa.

All’84 il Cagliari riapre la gara: un colpo di testa di Ionita toglie la gioia del clean sheet a Olsen. Si preannuncia un finale di fuoco al Sardegna Arena.

In zona Cesarini succede di tutto: il Cagliari, con due uomini espulsi nel giro di un minuto e Maran allontanato, trova il goal del pareggio. Palla persa dalla Roma, contropiede micidiale del Casteddu e goal di Sau al 97′.

Al triplice fischio finale il tabellone luminoso indica Cagliari 2 – Roma 2.

CAGLIARI – ROMA (0-2) 2-2

Cagliari (4-3-1-2): Cragno 6.5; Srna 5, Ceppitelli 5, Klavan 5, Padoin 5 (Pajac 6 al 65′); Faragò 6, Bradaric 5.5 (Cigarini s.v. all’80’), Ionita 6.5; Joao Pedro 6, Farias 5 (Sau 7 al 75′); Cerri 5.
A disposizione: Aresti, Rafael, Andreolli, Pisacane, Romagna, Dessena, Pavoletti, Doratiotto, Verde.
Allenatore Rolando Maran

Roma (4-2-3-1): Olsen 6.5; Florenzi 6.5, Manolas 5, Fazio 5.5, Kolarov 7; Cristante 7, Nzonzi 6; Ünder 5.5, Zaniolo 6.5, Kluivert 6.5 (Pellegrini s.v. al 75′); Schick 5 (Pastore s.v. all’83’).
A disposizione.: Mirante, Fuzato, Santon, D’Orazio, Riccardi, Marcano, Perotti.
Allenatore: Eusebio Di Francesco

Arbitro: Mazzoleni (Sez. di Bergamo)

MARCATORI: Cristante 14′ (ROM), Kolarov 40′ (ROM), Ionita 84′ (CAG), Sau 90′ + 7 (CAG)
AMMONITI: Cristante 47′ (ROM), Faragò 63′ (CAG), 90′ + 7 Sau (CAG)
ESPULSI: allontanato Maran per proteste al 90′ + 1, Ceppitelli 93′ (CAG), Srna al 94′ (CAG)
NOTE: 
– corner: 7-5
– fuorigioco: 2-3
– possesso palla (%): 55 – 45
– minuti di recupero: 5 min. di rec. ST

CONDIVIDI
Due cose ha in comune con Buffon: la data di nascita e la passione per il calcio. Da sempre tifoso del Milan, è un amante del calcio anni '60: a volte intervista Di Stefano e Pelé, poi si sveglia.