Dopo il successo per 1-0 sul campo del Cagliari l’allenatore della Fiorentina Stefano Pioli prova ad analizzare il match ai microfoni di Premium Sport.

“La classifica ci interessa fino a un certo punto. Ci serve giocare ogni partita con personalità e voglia di proporre. Sono soddisfatto della prestazione di stasera, abbiamo messo in difficoltà l’avversario come in poche altre volte. C’è stato lo spirito giusto. Segnare solo un gol è un po’ poco. Si gioca in undici, Simeone è importante quanto Babacar. L’importante è che ci siano equilibri e che la squadra sia pericolosa nelle occasioni che lo richiedono. Volta volta troviamo le soluzioni possibili”.

” In fase di non possesso la squadra sta lavorando bene. Gli avversari faticano ad arrivare vicino alla nostra porta. Adesso pensiamo alla prossima. Si può lavorare in termini di ultima scelta, per essere più lucidi in certi situazioni. Abbiamo tanti giovani: è normale non avere sempre la precisione, la freschezza e la lucidità tecnica. Ho la fortuna di avere quattro centrali davvero molto forti. Hugo e Milenkovic hanno dovuto adattarsi a situazioni diverse e altri metodi di lavoro. La società ha preso degli ottimi giocatori, sono contento per loro. Hanno risposto bene alla prima o seconda chiamata“, riporta Tuttomercatoweb.

CONDIVIDI
15/10/99 Redattore di Novantesimo