Domani sarà un sabato importantissimo in chiave salvezza, con tre delle sette squadre invischiate nella lotta per non retrocedere. Apre Udinese-SPAL, si prosegue soprattutto con Genoa-Cagliari, autentico scontro diretto.

A tal proposito, Rolando Maran, tecnico isolano, ha parlato così in conferenza stampa presentando la trasferta di Genova: “Abbiamo totalizzato tre sconfitte anche se in una non lo meritavamo. Sono state figlie di un calendario non semplice. La gara di domani sarà importante perché vogliamo interrompere questo trittico di sconfitte.

Dobbiamo continuare a percorrere la nostra strada. Dopo la partita con il Frosinone nessuno si aspettava una situazione del genere, ma mentalmente stiamo bene. La sconfitta con la Roma è la partita che mi ha lasciato di più con l’amaro in bocca. Potevamo fare nettamente meglio. Cerri e Pavoletti hanno dimostrato di poter giocare insieme, ogni coppia ha le sue peculiarità e può essere una soluzione”.

Sulla sfida contro il Genoa:Giocheremo contro una squadra che si giocherà tutto, sarà importante andare in campo e cercare di ottenere il risultato. Mi aspetto un Genoa compatto con un grande pubblico alle spalle. Sarà molto carico.

Importante aver recuperato Ionita in un reparto dove abbiamo già perso Faragò dopo aver trovato un certo equilibrio. Castro? Partire da titolare è difficile, è rientrato meglio di quanto mi aspettassi ma ancora deve mettere minutaggio”. A riportare è Tuttomercatoweb.

CONDIVIDI
Classe 1998, studio Lettere Moderne. Da sempre dipendente dal calcio e dall'Inter.