Cagliari, Carli: “Contento di essere qui, ci sarà ancora da lottare. Empoli? Voglio sfidarli in Serie A”

carli-empoli

Intervenuto ai microfoni di SkySport, Marcello Carli, neo-direttore sportivo del Cagliari ha rilasciato la seguente intervista facendo il punto sulla sua prima settimana da dirigente del club isolano, commentando anche le vicende dell’Empoli, sua ex squadra: “Sono contento, ci sarà da lottare ma venire qui è una scelta che mi piace, è una piazza particolare ma che può dare emozioni forti.

Cerchiamo di fare un po’ di casino, di inventarci qualcosa. In ritiro mi stava venendo un esaurimento, ma mi sono reso conto di aver a disposizione un gruppo molto bello, hanno avuto un gran bell’atteggiamento. Non mi aspettavo di venire qui subito, ma sono un po’ pazzo e volevo rientrare in questo mondo, la piazza mi piace e la voglia di sognare ce l’ho”.

Perché non ha ricevuto chiamate prima?
“Avevo bisogno di un anno di stacco, qualche telefonata c’è stata ma quando è arrivata questa opportunità non ci ho pensato molto: ho bisogno di emozioni forti, il rischio c’è ma bisogna anche vivere di intuito”.

L’Empoli è vicino alla promozione: che effetto fa?
“Sono legatissimo, hanno tornato a fare l’Empoli, mi piacerebbe sfidarli e sportivamente cercare di vincere. Mi auguro di vederci in Serie A”. A riportare è la redazione di Tuttomercatoweb.

Guarda Anche...

CONDIVIDI
Classe 1998, studio Lettere Moderne. Napoletano di nascita ma fedele e viscerale interista dall'infanzia. La profonda passione per il calcio è una costante della mia vita. Amo la scrittura e le lingue straniere, in particolar modo lo spagnolo e il francese. Sogni? Diventare un rinomato scrittore, necessariamente felice.