Si è disputata tra venerdì 29 settembre e domenica 1 ottobre la settima giornata del campionato di Bundesliga 2017-18, massima serie di calcio tedesco che, prima della sosta per far spazio agli impegni delle varie Nazionali, ci ha regalato un ennesimo turno di campionato molto emozionante, caratterizzato dalla solita quantità abbondante di gol ma anche da alcuni risultati sorprendenti, che hanno cambiato totalmente la situazione in classifica di alcune squadre.

Partiamo parlando del primo match di questo turno, ovvero quello di venerdì sera che ha visto affrontarsi Schalke 04 e Bayer Leverkusen, squadre molto importanti in Germania ma che non sono riuscite ancora a trovare la loro miglior forma in questa stagione. I 22 calciatori in campo hanno dato vita ad un incontro che  si è rivelato abbastanza equilibrato, cosa che ha poi influenzato il risultato finale, equivalente ad un 1-1 che ha permesso alle due formazioni di ottenere un punto a testa che non varia di molto la loro posizione in classifica. Le reti sono state messe a segno da Goretzka al 24′ e da Bailey al 61′, con il team di Gelsenkirchen che è andato in vantaggio ed ha costretto le Aspirine ad inseguire e recuperare lo svantaggio.

Passiamo subito al sabato, giornata nella quale si sono disputati 5 match. Iniziamo trattando Wolfsburg-Magonza e Monchengladbach-Hannover, incontro terminati rispettivamente 1-1 e 2-1. Nella prima partita abbiamo potuto assistere, anche qui, ad una partita equilibrata, con la maggior parte delle azioni più importanti avvenute nella seconda frazione di gioco. Infatti, dopo un primo tempo abbastanza statico, le due squadre sono tornate in campo per il secondo tempo con un atteggiamento diverso, trovando così il gol. Ad aprire le danze sono stati i padroni di casa al 55′ con Guilavogui, che si sono fatti però recuperare dagli ospiti al 74′ con una rete di Muto. La seconda partita è stata invece molto più combattuta ed ha visto, alla fine, i Puledri come vincitori. Anche qui è accaduto tutto nel secondo tempo, con i padroni di casa che si sono portati sull’1-0 al 67′ con Ginter, ma si sono fatti recuperare 5 minuti dopo dagli avversari, andati in rete con Harnik. Alla fine, la squadra di Hecking è riuscita a mettersi in tasca i 3 punti grazie ad un rigore segnato al 94′ da Thorgan Hazard.

Continuiamo parlando di Francoforte-Stoccarda e Augusta-Dortmund, ovvero gli altri 2 match disputati alle 15.30 di sabato. Nel primo incontro abbiamo visto un Eintracht sofferente contro una inaspettata superiorità degli Svevi, che però, nonostante il miglior gioco espresso, non sono riusciti a vincere. I 3 punti sono andati ai padroni di casa, passati in vantaggio al 42′ con Rebic e poi recuperati dagli avversari con un gol al 61′ di Terodde, appena entrato in campo. Al 64′ abbiamo assistito ad un episodio che sembrava destinato a cambiare le sorti del match, ovvero l’espulsione di Falette per i padroni di casa, che però sono riusciti a resistere e, nonostante l’inferiorità numerica, sono riusciti addirittura a vincere con un gol segnato al 94′ da Haller. La seconda partita ha invece visto come protagonisti i gialloneri, che occupano attualmente il primo posto in classifica e che, in  questa sfida, hanno trovato molte più difficoltà del solito. Infatti, gli uomini di Bosz non sono riusciti a giocare agli stessi livelli delle partite precedenti e si sono fatti recuperare il gol del vantaggio, segnato al 4′ da Yarmolenko, da una rete all’ 11′ di Caiuby. La squadra è riuscita poi, successivamente, a far valere tutto il suo valore ritornando in vantaggio al 23′ grazie ad un gol di Kagawa su assist dello stesso Yarmolenko, che ha poi deciso il risultato finale di 2-1. Da segnalare il rigore sbagliato all’ 80′ da Aubameyang, fulcro della formazione del Borussia che rimane dunque a 8 gol fatti e si fare recuperare dal bomber del Bayern Monaco Robert Lewandowski. Chiude la giornata di sabato la partita Amburgo-Brema, giocata alle ore 18.30 e unica di questo turno a terminare con un pareggio a reti inviolate, dunque 0-0, nonostante la superiorità espressa in campo dall’HSV, che però non è riuscito a portare a casa i 3 punti.

Partiamo ora con i match della domenica e lo facciamo parlando di Friburgo-Hoffenheim, incontro che ha visto come vincitori inaspettati i bianconeri di mister Streich contro la formazione, nettamente favorita, di Nagelsmann. Sono proprio gli ospiti quelli che si portano in vantaggio per primi e lo fanno al 14′ con un gol di Hack, che sembra mettere la partita sulla strada giusta per i biancoazzurri. La situazione, però, cambia immediatamente grazie al gol del pareggio dei padroni di casa, segnato dopo un minuto da Niederlechner e seguito da quello del vantaggio messo a segno al 18′ da Soyuncu. Nei minuti successivi, l’Hoffenheim prova con determinazione a trovare almeno il pareggio, ma le speranze svaniscono quasi del tutto con il gol del 3-1 segnato da Stenzel all’ 87′. L’autogol di Schuster al 91′ si rivela, dunque, inutile ai fini del risultato, aggiungendo solo drammaticità al finale di partita e cambiando la quota totale delle reti, stanziatasi su un 3-2 finale per il Friburgo. Interrotta, dunque, la corsa verso la vetta dell’Hoffenheim, che rimane a 14 punti e si fa recuperare dal Bayern Monaco.

Parliamo ora proprio dei bavaresi, che sono riusciti ad agganciare l’Hoffenheim in classifica con un sofferto pareggio ottenuto contro l’Herta Berlino con il risultato di 2-2. Nella prima partita senza Ancelotti in partita, i campioni in carica non riescono a tenere i ritmi alti per tutti i 90 minuti e si fanno recuperare il vantaggio iniziale di 2 reti a 0, arrivato con i gol di Hummels al 10′ e Lewandowski al 49′. Lo svantaggio è stato recuperato dalla squadra della Capitale con 2 gol nel giro di 5 minuti, segnati da Duda e Kalou tra il 51′ ed il 56′. Nonostante le difficoltà ed il brutto infortunio al ginocchio patito da Ribery durante l’incontro, il Bayern riesce comunque ad intascarsi un punto e ad evitare una sconfitta che sarebbe stata catastrofica.

Terminiamo questo appuntamento di Bundes90 parlando dell’ultima partita che ci rimane, ovvero Colonia-Lipsia, terminata con il risultato di 1-2. Vittoria per i Tori Rossi, dunque, che si sono portati in vantaggio al 30′ con Klostermann ed hanno poi raddoppiato la quota grazie al gol di Poulsen all’ 80′. Ci sono state, però, difficoltà nel finale per la squadra di Hassenhutl, che ha abbassato i ritmi ed ha patito l’aggressività dei Caproni, che hanno segnato all’ 82′ con con Osako ed hanno cercato fino alla fine di agguantare almeno un pareggio, senza però riuscirci.

Di seguito sono riportati tutti i risultati in esteso e la classifica aggiornata:

RISULTATI:
Schalke-Leverkusen: 1-1
Wolfsburg-Magonza: 1-1
Monchengladbach-Hannover: 2-1
Francoforte-Stoccarda: 2-1
Augusta-Dortmund: 2-1
Amburgo-Brema: 0-0
Friburgo-Hoffenheim: 3-2
Herta-Bayern: 2-2
Colonia-Lipsia: 1-2

CLASSIFICA:
Dortmund 19
Bayern 14
Hoffenheim 14
Lipsia 13
Hannover 12
Augusta 11
Monchengladbach 11
Francoforte 10
Schalke 10
Herta 9
Leverkusen 8
Wolfsburg 7
Magonza 7
Stoccarda 7
Friburgo 7
Amburgo 7
Brema 4
Colonia 1

 

CONDIVIDI

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008