L’allenatore del Palermo Bruno Tedino commenta così il pareggio a reti bianche in casa del Brescia ai microfoni di Sky Sport.

“Non siamo entrati in campo per pareggiare, avevamo tanta voglia. Il segnale è stato molto positivo, significa che il gruppo lavora bene e si sacrifica in maniera reciproca. L’atteggiamento è stato soddisfacente, abbiamo mantenuto sempre la serenità nel palleggio: è un complimento importante che faccio ai miei ragazzi. La disponibilità mostrata dai ragazzi è da apprezzare. I polacchi? Già ieri andavano a ripetizioni di italiano, bisogna elogiarli: sono meravigliosi. L’assenza di Chonek? Lui è anche il traduttore, sa 150 lingue (ride, ndr). Ci manca, se vogliamo arrivare fino in fondo dobbiamo sempre avere la stessa umiltà di oggi.”

“Gnahorè? Lui è un titolare, anche se non ha giocato la scorsa settimana. Deve migliorare la sua autostima e il suo modo di allenarsi, può avere un grande futuro: ha tutto, deve solo convincersi ma siamo a buon punto. La Gumina oggi in difficoltà? Ci tiene troppo al Palermo, se l’è giocata prima questa partita a livello mentale. Ha un grande spirito di appartenenza, nonostante tecnicamente sia indiscutibile e rappresenti una sicurezza per noi”., queste le parole di Tedino riportate da Tuttomercatweb.

CONDIVIDI
15/10/99 Redattore di Novantesimo

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008