Brasile, Gabriel Jesus: “E’ normale che un po’ di ansia ci sia, è la Coppa del mondo”

Con Russia-Arabia Saudita è ufficialmente iniziato il Mondiale 2018 in Russia, il quale terrà impegnate tutte le nazionali qualificate alla fase a gironi fino al 28 giugno e, successivamente, coloro che hanno superato i gironi e le varie fasi ad eliminazione diretta fino al 15 luglio, data della finale.

Ci sarà circa un mese di partite, dunque, nel quale il Brasile, una delle squadre più forti e una delle favorite per la vittoria finale, cercherà di arrivare fino in fondo. I verdeoro, infatti, possono vantare di un team costellato da talenti del panorama calcistico internazionale, quali Marcelo, Thiago Silva, Casemiro, Coutinho, Paulinho, Neymar, Roberto Firmino, Douglas Costa e Gabriel Jesus.

Proprio quest’ultimo, che è anche uno dei più giovani della rosa, è stato intervistato da globoesporte ed ha parlato di come sta vivendo i giorni che precedono il primo match dei brasiliani, ovvero quello di domenica contro la Svizzera. L’attaccante del Manchester City ha ammesso di provare un po’ di ansia, ma ha poi affermato che è un qualcosa di normale visto che si sta parlando della competizione calcistica più importante di tutte.

Ecco le parole di Gabriel Jesus:

“E’ normale che un po’ di ansia ci sia, stiamo parlando della Coppa del mondo, la competizione calcistica più importante che ci sia. Ma cercherò di restare tranquillo. Io il  goleador di Tite? Difficile dire quali possano essere i migliori attaccanti. E’ chiaro che mi piacerebbe segnare tanto ma cerco di dare importanza al collettivo”

Guarda Anche...

CONDIVIDI