Anche Roberto Boninsegna, ex storico centravanti dell’Inter, come fatto da Gianluca Pagliuca, ha rilasciato un’intervista ai microfoni de La Gazzetta dello Sport commentando l’eliminazione dal Mondiale di Russia 2018 dell’Italia: “Ci ha fatto diventare più scarsi il fatto di cambiare troppo formazione fra una partita e l’altra.

Modificare non significa migliorare e non era la sera per fare esperimenti di centrocampo inedito: fuori l’esperienza di De Rossi, dentro Jorginho alla prima e Florenzi mezzala sinistra, lui che è tutto destro. E poi Gabbiadini: io credevo che Belotti fosse infortunato…

Scarso anche chi ha designato un arbitro spagnolo, però. La Spagna ci aveva costretto al playoff, può essere stato condizionato: si poteva pensare che ci volesse favorire, e così non ci ha dato subito un rigore che poteva cambiare la partita”. A riportare è Tuttomercatoweb.

CONDIVIDI
Classe 1998, studio Lettere Moderne. Da sempre dipendente dal calcio e dall'Inter.