#BolognaVerona, Donadoni: “Dobbiamo crescere. Verdi incubo dei portieri”

Nel post partita di Bologna-Verona, match terminato sul risultato di 0-3, il tecnico dei rossoblu Roberto Donadoni ha parlato ai microfoni di Radio Rai. Queste le sue dichiarazioni, riportate da Tuttomercatoweb:

“Il portiere ha fatto 2-3 parate notevoli, siamo mancati in un po’ di precisione, nella lucidità nel rifinire e concludere ma questo rientra nella logica delle cose, bisogna crescere e questo rientra nella maturità che un giocatore raggiunge, nell’essere più convinto, questo a volte non c’è, siamo frenetici invece di tenere i nervi saldi e trovare la soluzione giusta”.

Verdi?
“Ha questa capacità sia col destro che col sinistro, diventa un incubo per il portiere, è stato bravo a capire che il portiere poteva anticipare il movimento, ha fatto una grande punizione”.

Arbitri dello Scudetto?
“Si parla col condizionale, la Juve ha altre gare, tutti gli avversari potrebbero condizionare il campionato, c’è sempre qualcuno che ha bisogno di punti, vedremo quando saremo lì, ora ci godiamo questa vittoria e ci prepariamo per la prossima”.

Rinnovo di Bigon?
“Contento per lui perché vuol dire che la società riconosce delle capacità, è una persona eccezionale, se lo merita tutto, ha delle capacità al di fuori della media”.

Futuro?
“Io sono l’allenatore del Bologna fino a quando non scade il mio contratto, non penso ad altro”.

Guarda Anche...