#BolognaJuventus – Mandzukic, Matuidi ed un super Pjanic calano il tris: 0-3 e secondo posto raggiunto – LE PAGELLE

La partita del Dall’Ara tra Bologna e Juventus, valida per la 17^ giornata della Serie A TIM 2017/2018, è terminata sul risultato di 0-3: decisive le reti di Pjanic al 27′, di Mandzukic al 36′ e di Matuidi al 64′.

La Juventus scende in campo decisa e controlla la gara, mantenendo il possesso del pallone e costringendo il Bologna nella propria metà campo. Ciò nonostante la prima occasione della sfida è di marca rossoblù, con Donsah che al 25′, al termine di una percussione centrale, calcia dal limite dell’area, ma il suo debole tiro è controllato senza patemi da Szczesny. Due minuti più tardi è però la squadra di Allegri a sbloccare la gara: Destro commette un fallo sciocco e concede una punizione dal vertice dell’area, che Pjanic, come spesso gli accade, trasforma come se fosse un calcio di rigore, grazie anche alla collaborazione di un non perfetto Mirante. Subito lo svantaggio, i felsinei non riescono a reagire ed incassano anche la rete di Mandzukic al 36′: il croato, lanciato in profondità ancora dal regista bosniaco, tiene lontano Mbaye ed incrocia, beffando il portiere avversario. Nonostante le due reti di vantaggio, la Juventus non perde la concentrazione e controlla fino al termine del primo tempo, che si conclude sul risultato di 0-2.

La ripresa è una pura formalità per gli uomini di Allegri, che amministrano la partita e giocano per calare il tris, che arriva solo al 64′ grazie a Matuidi, che conclude di sinistro di controbalzo al limite dell’area. Donadoni prova a stravolgere la gara inserendo tre uomini offensivi (Petkovic, Falletti, Krejci) per Destro, Donsah ed Okwonkwo, ma il risultato non cambia, anzi è la Juventus ad andare vicino al poker. Al Dall’Ara finisce così 0-3: i bianconeri scavalcano l’Inter e volano al secondo posto a quota 41 punti, il Bologna resta dodicesimo a 8 punti sulla zona retrocessione.

BOLOGNA (4-3-3) Mirante 4,5; Mbaye 4,5, Gonzalez 5, Helander 5,5, Masina 6; Poli 6, Pulgar 5,5, Donsah 6 (dal 65′ Falletti 5,5); Verdi 6, Destro 4,5 (dal 53′ Petkovic 5), Okwonkwo 5,5 (dal 70′ Krejci s.v.). A disp.: Da Costa, Ravaglia, Torosidis, Krafth, De Maio, Maietta, Crisetig, Nagy, Taider. All. Donadoni.

JUVENTUS (4-3-3) Szczesny 6; De Sciglio 6,5, Benatia 6,5, Barzagli 6, Alex Sandro 6,5; Khedira 6, Pjanic 8 (dall’86’ Marchisio s.v.), Matuidi 7,5; Douglas Costa 7 (dal 70′ Bernardeschi 6), Higuain 6, Mandzukic 7,5 (dal 75′ Dybala 6). A disp.: Pinsoglio, Loria, Rugani, Marchisio, Asamoah, Sturaro, Bentancur, Pjaca. All. Allegri.

ARBITRO: Luca Banti di Livorno

MARCATORI: Pjanic al 27′, Mandzukic al 36′, Matuidi al 64′

AMMONITI: Higuain al 31′, Masina al 51′, Mbaye al 60′, Petkovic all’86’

ESPULSI: –

NOTE: nessun minuto di recupero nel primo tempo, 4 minuti nel secondo tempo.

TOP NOVANTESIMO: Pjanic 8 Dopo venti minuti sottotono, sale in cattedra e guida la Juventus alla vittoria: sblocca la gara su punizione, lancia Mandzukic per il 2-0 e gestisce ogni pallone. Maestoso

FLOP NOVANTESIMO: Mirante 4,5 Si prepara bene sulla punizione di Pjanic ma inspiegabilmente non riesce a portare a termine la parata, dando il la alla schiacciante vittoria della Juventus. In controtempo sul secondo gol di Mandzukic, incolpevole sullo 0-3 firmato Matuidi

CONDIVIDI
Ragazzo del '99, amo il calcio, argomento di cui parlerei tutto il giorno se fosse possibile. Studio le lingue straniere, adoro la letteratura francese ed il mio sogno, dopo aver viaggiato qualche anno all'estero, sarebbe lavorare e vivere quotidianamente nel mondo del pallone.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008