L’allenatore della Juventus Massimiliano Allegri è intervenuto ai microfoni di Sky Sport al termine della vittoria (1-2) contro il Bologna: “La squadra sta bene fisicamente, è la cosa più importante. Abbiamo lavorato anche abbastanza pesantemente tra mercoledì e giovedì, col caldo di oggi, la squadra ha iniziato a ritmi blandi e poi nel secondo tempo dopo il gol si è svegliata e ha fatto una bella mezz’ora finale. E’ stato un buon allenamento. Era importante chiudere con una vittoria, sono contento per i ragazzi. Ha debuttato Audero e ha dimostrato grande personalità, Kean ha fatto gol, sono contento per lui. L’importante che tutti stiano bene mentalmente e fisicamente. Da lunedì prepareremo con calma la partita di Cardiff”.

Il tecnico bianconero ha proseguito parlando del primo gol tra i professionisti di Kean: “Quelli bravi quando posso li faccio giocare. Sono contento che quelli che ho fatto debuttare e ho fatto giocare fino a questo momento giocano tutti in Serie A. Futuro? C’è solo da incontrarsi, parlare e sistemare le cose. Credo che questa società abbia ancora molto da fare, la società si sta muovendo bene, si è mossa bene negli precedenti quando c’era da cambiare, poi ho ancora un gruppo importante che può dare molto e può vincere ancora molto. Godiamoci questa settimana che dobbiamo preparare al meglio perchè alla fine andiamo a giocare un evento mondiale, quindi come tutti gli eventi mondiali vanno giocati con grande serenità la prima cosa, con grande entusiasmo perchè è normale che ci sia, soprattutto con convinzione di portare a casa questa Coppa”.

Il trainer della Vecchia Signora ha concluso parlando del Real Madrid: “Loro hanno molti cambi, quindi bisognerà essere molto bravi a giocare questa finale importante. Loro hanno grande qualità davanti e possono fare gol in qualsiasi momento. Hanno una buona gestione della partita in questo momento, per non dire ottima, noi dovremo essere molto bravi, soprattutto andare a colpire i loro punti deboli. Dani Alves è un giocatore importante, così come Marcelo che sta facendo delle cose straordinarie, dai suoi piedi passano tantissime cose. Poi bisogna vedere se recupera Bale. L’importante è stare bene noi, noi siamo in una buona condizione fisica ma soprattutto bisognerà avere una grande condizione mentale, la convinzione di portare a casa la Coppa e quindi i dettagli faranno la differenza, le piccole cose. Qualcosa in difesa lasciano, bisogna essere bravi a infilarsi, a giocare a martellarli, se facciamo bene quella situazione offensiva lì, credo che abbiamo molte possibilità di portare a casa la Coppa”.

CONDIVIDI
Classe '97, studente di Economia. Amante del calcio e delle sue sfaccettature a tutto tondo.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008