Vittoria all’ultimo respiro dei bianconeri che battono per 1-2 il Bologna: decidono le reti di Dybala e Kean. In rete per gli emiliani Taider che al 52′ aveva portato in vantaggio i suoi. La Vecchia Signora chiude nel migliore dei modi la stagione che li ha visti trionfare per il sesto anno consecutivo e può concentrare tutte le attenzioni a Cardiff.

Il tecnico Allegri, con la vittoria del campionato in mano e con uno sguardo alla finale di Champions di sabato prossimo, conferma quanto dichiarato ieri in conferenza e si affida al giovane Audero tra i pali, con Buffon e Neto in panchina. Turno di riposo anche per Bonucci, tornano tra i titolari anche Sturaro e Asamoah. Davanti i pezzi da novanta Higuain e Dybala. La prima occasione del match è di marca felsinea (12′): Pulgar serve Destro, ma la sfera termina di poco alta. La reazione bianconera non si fa attendere ed arriva un giro di lancette più tardi, con Dybala chiuso in angolo da Torosidis. Al 28′ il tentativo di Sturaro viene deviato in corner da Krafth, mentre al 31′ il pallone calciato da Krejci termina alto sopra la traversa. Nel finale di frazione, il tiro di Higuain sibila di poco a lato del palo. La ripresa si apre con una ghiotta occasione sciupata da Khedira (46′) che, servito da Higuain sulla linea del fuorigioco, spedisce il pallone fuori. Al 52′ i padroni di casa passano in vantaggio: Taider salta con una finta Marchisio ed inventa una conclusione a giro che beffa Audero. Al 69′ il tiro a giro di Dybala viene deviato in corner da Da Costa. Sul seguente calcio d’angolo svetta Benatia che trova la sponda per Higuain che calcia trova la respinta di Da Costa che non può nulla sul tap-in vincente di Dybala. Al 79′ ci prova Masina che trova la risposta di Audero, mentre nel finale Pjanic, su calcio di punizione, pennella un assist per la testa di Kean che sigla la sua prima rete tra i professionisti regalando tre punti ai bianconeri.

BOLOGNA-JUVENTUS 1-2 (0-0)

BOLOGNA (4-3-3): Da Costa 6.5; Krafth 6 (75′ Petkovic sv), Torosidis 6.5, Gastaldello 6, Mbaye 6; Pulgar 5.5 (85′ Nagy sv), Viviani 7, Taider 7; Okwonkwo 5.5, Destro 6, Krejci 6 (67′ Masina 5). A disp. Mirante, Sarr, Oikonomou, Helander, Donsah, Rizzo, Verdi, Sadiq. All. Donadoni 6.

JUVENTUS (4-2-3-1): Audero 7; Lichtsteiner 6.5, Barzagli 6.5, Benatia 6.5, Asamoah 6; Khedira 6 (59′ Mandzukic 6), Marchisio 6 (56′ Pjanic 7); Cuadrado 5.5, Dybala 7 (79′ Kean 6.5), Sturaro 6; Higuain 5.5. A disp. Buffon, Neto, Alex Sandro, Mattiello, Bonucci, Rugani, Lemina, Rincon. All. Allegri.

Arbitro: sig. Mariani (sez. Aprilia)

MARCATORI: 52′ Taider (BOL), 70′ Dybala (JUV), 90+4′ Kean (JUV)

AMMONITI: Viviani (BOL), Cuadrado (JUV), Okwonkwo (BOL), Gastaldello (BOL)

ESPULSI: –

NOTE – Recupero: 0′, 4′.

TOP 90ESIMO – Audero 7: tenuto conto che si trattava del suo esordio tra i professionisti, lascia a casa la tensione ed effettua un paio di giocate no look. Inoperoso per gran parte della gara, non ha colpe sull’eurogol di Taider.

FLOP 90ESIMO – Masina 5: subentrato nel corso della ripresa, ha un impatto da dimenticare. Sale in ritardo rispetto alla linea difensiva in occasione della rete di Dybala.

CONDIVIDI
Classe '97, studente di Economia. Amante del calcio e delle sue sfaccettature a tutto tondo.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008