Il Bologna continua a non ingranare in queste fasi iniziali di Serie A ed il direttore sportivo dei rossoblu, Riccardo Bigon, ha parlato ai microfoni di Tuttobolognaweb.it: “Non ho visto una squadra superiore a noi in questo inizio di campionato, neanche l’Inter per i primi 82 minuti. L’unica cosa che brucia è non aver vinto col Frosinone”.

Un commento su Piatek e la cessione di Verdi: Se mi fossi presentato con Piatek a Bologna, mi avreste chiesto “chi è  questo ragazzo?”. Falcinelli ha fatto 12 gol in A due anni fa, Santander è un giocatore internazionale che gioca nel Paraguay, inoltre abbiamo Destro. Verdi? E’ andato via perché è arrivato il Napoli, che è una grande squadra. Non puoi trattenere un giocatore cercato da una big”.

Che campionato sarà per il Bologna?: “Abbiamo una squadra a cui non manca l’esperienza per reggere la pressione che c’è a Bologna. La città ha grandi aspettative. Io lavoro da tre anni per la salvezza, perché in A non è mai semplice. Ma ogni volta sembra che si vogliano abbassare le prospettive della squadra. Il campo alla fine parla, ci sono dieci squadre che se la giocano a punto a punto e sarà così. Anche io vorrei vincerle tutte, però devo anche valutare come lavora la squadra e che solidità di gruppo abbiamo. Abbiamo tutte le carte per giocarcela, non andrà così tutto l’anno”.

CONDIVIDI
Campano di nascita e siciliano d'adozione, classe 93' e passato da terzino destro. Ho successivamente capito che rendo meglio da giornalista che come calciatore.