Dennis Bergkamp ha parlato alla rivista Four Four Two, riguardo alla sua carriera. L’ex giocatore ha ripercorso alcune delle tappe più importanti tra le quali il suo arrivo all’Inter.

Cruyff mi voleva al Barcellona, ma io ho sempre avuto la sensazione di dover andare in Italia che in quel momento era il campionato migliore. Non volevo andare al Milan perché lì c’erano già stati Gullit, Van Basten e Rijkaard. Rimanevano Inter e Juventus e alla fine ho avuto sensazioni migliori con i dirigenti nerazzurri. Mi fecero molte promesse, fra cui quella di sviluppare un gioco più offensivo. Questa idea durò solo 2 mesi, però. Non proprio ciò che mi aspettavo. L’esperienza in Italia però è stata buona per la mia crescita, ho imparato ad essere professionista“.

 

CONDIVIDI
Nato nel 96' nella città "Superba per uomini e per mura" il destino mi ha concesso di innamorarmi del calcio, e quindi del Genoa. Grande appassionato di sport in generale, studio Giurisprudenza all'università di Genova e provo a raccontare il calcio, una parola alla volta, un'emozione dopo l'altra.