Continua il nostro viaggio alla scoperta dei gironi delle competizioni europee. Nizza, Zulte Waregem e Vitesse. Sono queste le squadre che dovrà affrontare la Lazio nell’edizione 2017/2018 di Europa League, sempre più vicino al proprio inizio. Un gruppo insidioso ma non impossibile per la squadra biancoceleste. Andiamo adesso ad analizzare nello specifico le quattro squadre che faranno parte del gruppo K.

LAZIO

Non potevamo non partire dalla Lazio di Simone Inzaghi. La squadra biancoceleste, ritenuta dai bookmakers la favorita per il primo posto del girone, vorrà sicuramente andare il più avanti possibile in questa competizione. Inzaghi punterà certamente su Ciro Immobile che dovrà dimostrare di essere un grande attaccante anche nelle competizioni europee. Il tecnico potrà inoltre contare sulla fantasia di giocatori come Nani, arrivato nella sessione estiva del calciomercato, Felipe Anderson e Milinkovic Savic. A centrocampo sarà inoltre importante l’aiuto che potrà dare Lucas Leiva che ha parecchia esperienza nelle competizioni europee. Di seguito la formazione tipo della Lazio:

Lazio (3-4-2-1): Strakosha; Wallace, De Vrij, Radu; Basta, Lucas Leiva, Parolo, Milinkovic Savic; Felipe Anderson, Nani; Immobile. All.: Inzaghi.

NIZZA

Continuiamo la nostra analisi con il Nizza di Lucien Favre. Il club francese è arrivato terzo nell’ultima edizione della Ligue 1 ed è stato eliminato ai preliminari di Champions League dal Napoli. Tra le proprie file, Favre può contare su giocatori del calibro di Balotelli, Sneijder, Dante e Seri. Dall’altro lato però, il club ha ceduto giocatori importanti come Dalbert ed Eysseric. Il Nizza in ogni caso vorrà qualificarsi alla fase successiva della competizione e insidierà la Lazio per il primo posto nel girone. Ecco la formazione tipo dei francesi:

Nizza (4-3-1-2): Cardinale; Coly, Dante, Sarr, Jallet; Walter, Cyprien, Seri; Sneijder; Balotelli, Saint-Maximin. All.: Favre.

ZULTE WAREGEM

Passiamo adesso ai belgi dello Zulte Waregem. Si tratta di una società molto giovane, nata nel 2001 dalla fusione di due diverse squadre. Nonostante ciò, il club vanta già due Coppe del Belgio, vinte sotto la guida di Francky Dury, allenatore storico dei belgi. Lo Zulte potrebbe rappresentare la sorpresa di questo girone. La rosa è composta perlopiù da ragazzi giovani ma con una buona esperienza europea e con tanta voglia di stupire. Ecco di seguito la formazione tipo dello Zulte:

Zulte Waregem (4-3-2-1): Bostyn; de Fauw, Baudry, Heylen, Hamalainen; De Sart, Doumbia, Kaya; De Pauw, Coopman; Iseka. All.: Dury.

VITESSE

Per concludere l’analisi, giungiamo al Vitesse. Pescare come squadra di quarta fascia la squadra olandese non può essere considerata una fortuna. La squadra, vincitrice in carica della Coppa d’Olanda, è allenata da Henk Fraser, e ha perso, nell’ultima sessione del calciomercato, il giocatore più importante, ossia Ricky van Wolfswinkel, ceduto al Basilea. Al suo posto sono arrivate due vecchie conoscenze del calcio italiano come Tim Matavz e Luc Castaignos, che non vorranno far rimpiangere l’attaccante olandese. La stella della squadra è però il kosovaro classe 96′ Milot Rashica. Ecco la formazione tipo del Vitesse.

Vitesse (4-3-3): Pasveer; Dabo, Kashia, Kruiswijk, Buttner; Bruns, Colkett, Foor; Rashica, Matavz, Linssen. All.: Fraser.

CONDIVIDI

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008