Più clamoroso di così non poteva essere il debutto sulla panchina del Milan per Rino Gattuso: finisce 2-2 al Vigorito di Benevento, con i padroni di casa che impongono il pari ai rossoneri al 95′ grazie ad una clamorosa rete di testa del proprio portiere. Di Bonaventura e Kalinic i gol del Milan.

Primo tempo che inizia da copione, con un Milan molto aggressivo che prova a prendere l’iniziativa schiacciando il Benevento, sebbene latitino delle occasioni serie nei primi minuti del match. All’11’ ci prova Bonaventura, ma il suo tiro è alto e non impensierisce la difesa campana. Dopo ben venti minuti, al 31′, Suso cerca la rete da posizione defilata ma Brignoli blocca senza troppi patemi. Occasione clamorosa per il Benevento al 32′: cross perfetto di D’Alessandro, il quale trova Parigini che colpisce male nonostante fosse solo e con la porta sguarnita.
Al 38′ il Milan passa in vantaggio: iniziativa di Kessie dalla destra che come un carrarmato devasta chi si oppone alla sua corsa, poi crossa trovano Bonaventura che colpisce di testa trovando l’opposizione di Brignoli, il quale trova però nuovamente l’ex atalantino che in tuffo insacca. Gli uomini di Rino Gattuso trovano la rete nel loro momento peggiore, con il Benevento che stava giocando bene e con grinta. La prima frazione termina con il risultato di 0-1 a favore degli ospiti.

Il secondo tempo inizia tutto a tinte giallorosse, con il Milan che si lascia sorprendere dalla grinta e dall’aggressività del Benevento. Al 50′ arriva il gol del pareggio: su azione da corner Letizia scaglia un potente destro dalla trequarti, Donnarumma respinge ma sulla ribattuta si fa trovare pronto Puscas che insacca.
Dopo una flebile risposta, arriva la rete del sorpasso del Milan, al 57′: splendido recupero di Bonaventura dopo un calcio d’angolo respinto da Brignoli, cross del numero 5 che trova Kalinic che si sblocca e porta in vantaggio i suoi. Successivamente, i rossoneri amministrano affondando di tanto in tanto cercando la rete, ma senza rendersi pericolosi.
Al 78′ l’episodio che può cambiare nuovamente la gara: Romagnoli, già ammonito, ferma un Letizia lanciato in ripartenza e viene espulso. All’84’ ci prova il neo-entrato Coda, tiro potente che termina alto di poco.
Clamoroso al 95′: punizione battuta dalla sinistra, di testa ci va Brignoli che con un tuffo meraviglioso insacca e agguanta un insperato pari, siglando una rete storica. La gara finisce così, con il clamoroso risultato di 2-2.

Con questo risultato il Benevento fa finalmente punti, salendo ad 1 punto in classifica, mentre il Milan sale al 7° posto a quota 21 punti.

Benevento (4-3-3): Brignoli 8; Letizia 6.5, Djimsiti 5.5, Costa 6, Di Chiara 5.5 (80′ Gyamfi SV); Memushaj 5.5 (80′ Coda SV), Chibsah 6, Cataldi 5; D’Alessandro 6.5, Puscas 6.5, Parigini 6.5 (67′ Brignola 6). All. De Zerbi 6

Milan (3-4-3): G. Donnarumma 6.5; Musacchio 5.5, Bonucci 6.5, Romagnoli 5; Borini 5 (60′ Abate 6), Montolivo 6 (73′ Biglia 5.5), Kessie 6.5, Rodriguez 6; Suso 6 (87′ C. Zapata SV), Kalinic 6.5, Bonaventura 7. All. Gattuso 6

Arbitro: Maurizio Mariani (Sez. Aprilia)

Marcatori: Bonaventura (M)
Ammoniti: Romagnoli (M), Cataldi (B), Di Chiara (B), Rodriguez (M), Kessie (M), Abate (M)
Espulsi: Romagnoli (M)

TOP90esimo: Brignoli 8 –  Dopo qualche buona parata, miscelata a qualche incertezza, il portiere dei campani decide di entrare nella storia: sale sul calcio d’angolo al 95′ e sigla il gol del 2-2 con un meraviglioso gol di testa che sa di storia, regalando il primo storico punto al Benevento.

FLOP90esimo: Romagnoli 5 – Ingenua doppia ammonizione che condanna i suoi ad un quarto d’ora di pura sofferenza, subendo passivamente i continui forcing del Benevento, che poi hanno portato al pareggio finale.

CONDIVIDI
Classe 1998, studio Lettere Moderne. Da sempre dipendente dal calcio e dall'Inter.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008