Il Presidente del Benevento, Oreste Vigorito, ha parlato durante la trasmissione Si gonfia la rete a Radio Crc della gara di ieri contro il Napoli persa 6-0:

“I sei gol subiti di ieri fanno male e fanno tanto male anche oggi. Scudetto per il Napoli? Come noi abbiamo il dovere di salvarci, così il Napoli ha il dovere di provarci per il titolo. La squadra ha tanti giocatori di vertice, bisogna passare sul fatto che i torinesi sono nati per vincere mentre noi “anche” per vincere e bisognerebbe crederci di più. Stamattina il tecnico ha avuto un colloquio con i giocatori, io posso esprimere le mie sensazioni e devo dire che Sarri ha messo in campo la migliore formazione possibile, noi non siamo il Real Madrid e lo Shakhtar, ci siamo trovati subito sotto e con la spinta di un grande pubblico il Napoli ci ha dato qualche gol in più. Poi, che siano 6 o 4 gol non cambia molto e la situazione è netta”.

“Sicuramente c’è un fattore economico – parla il numero uno dei campani riguardo il divario tra grandi e piccole – ma anche di comunicazione nel tempo. Tanti anni fa, nonostante il gap economico, c’era meno conoscenza del calcio globale e magari le piccole squadre potevano arrivare a talenti sconosciuti. Ora capita che il potenziale fenomeno cade nella rete dei top club. Ci vorrebbe una migliore redistribuzione delle risorse economiche, sopratutto per lo spettacolo. Così portare maggiore uguaglianza sarebbe auspicabile”.

Su l’allenatore Baroni: “Il tecnico ha conquistato la fiducia con la promozione nella scorsa stagione, con il tecnico abbiamo un ottimo dialogo e sicuramente se ci fosse qualcosa, lui sarebbe il primo a saperlo. La fiducia non viene mai meno. Ieri non c’era la squadra al completo e questo ha contribuito a quel risultato. De Zerbi? Le voci nascono per vendere i giornali, ognuno fa un mestiere ed io non ho mai pensato di cambiare tecnico. Roma? Contro la squadra dei Conti un Baroni potrebbe fare risultato, speriamo che prima o poi riusciremo a sbloccarci. Ringrazio i tifosi del Napoli che ci hanno applaudito per tutto il tragitto fino allo stadio. Ieri ci voleva il Paradiso terrestre per fermare il Napoli, spero per i tifosi azzurri che restino sui suoi livelli “.

 

CONDIVIDI

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008