Pur non disputando un campionato degno di nota, il Benevento ha portato in Serie A diversi giovani talenti pronti a fare il definitivo salto di qualità.

Tra questi vi è, naturalmente, il corteggiatissimo Amato Ciciretti. Attraverso i microfoni di Si Gonfia La Rete” su Radio Crc, il presidente dei Sanniti Oreste Vigorito ha analizzato gli obiettivi in ottica futura.

Ecco le sue parole: “Abbiamo diviso l’anno in due parti con 6 mesi fortunati e altri 6 meno. Speriamo di iniziare l’anno nuovo come avevamo iniziato questo che va concludendosi. Ogni allenatore porta le proprie idee e il proprio stile. In favore di De Zerbi gioca anche il fatto che dopo alcuni mesi qualche calciatore si è ambientato meglio, altri hanno appreso i suoi dettami e altri si sono adattati pian piano. Potremmo essere nel gruppo di coda con 12-13 punti, dobbiamo riflettere e tentare un’impresa disperata. Ci proveremo, questo è nel nostro DNA, ed in questo senso De Zerbi è il miglior allenatore che possa guidarci in questa follia. I primi gol subiti allo scadere sono stati occasionali, poi è subentrata la paura. Ora c’è la zona Benevento che prende sempre gol. Arrivato il 90′ inizio a guardare l’orologio ed inizio ad inquietarmi. Bisogna lavorare sull’aspetto psicologico oppure chiedere di accorciare i tempi (scherza, ndr). Per Sandro ci sono dei contatti. Stiamo avendo molte difficoltà per colpa del solo punto che abbiamo in classifica. Sto cercando giocatori che pur vedendo la montagna davanti a se cercano comunque di provare a scalarla. A gennaio può andar via qualcuno. Ciciretti? Per lui non mi è arrivata nessuna richiesta ufficiale, sono spettatore alla televisione e alla radio. la società che lo vuole dovrà venire a parlare col Benevento, se invece lui pensa di andar via, può firmare il preliminare il 1 febbraio. Ciciretti non è sul mercato, io non faccio nessuna richiesta. E’ l’acquirente che deve farla. Con il Napoli non ci sono stati rapporti, I calciatori del Napoli, al contrario, sono fuori dalla nostra portata. Chiaro se ci fosse un contatto proveremo a valutare se c’è qualcuno disposto. Guilherme è già a Benevento, aspettiamo i tempi per poterlo tesserare”.

CONDIVIDI
Classe 1994, studia Scienze Politiche e Relazioni Internazionali. Sabino di nascita e napoletano di adozione, coltivo la passione per il calcio e per la scrittura tanto da analizzare tutto ciò che ruota intorno a tale sport. Obiettivi futuri? Descrivere un calcio che unisce e da speranza a tutte le persone, senza differenze tra colori e categorie.