L’agente Daniele Casciani, che cura gli interessi del giovane Lorenzo Venuti, ha parlato del suo assistito e del suo futuro ai microfoni di Firenzeviola.it. Queste le sue parole: “Non mi ha affatto sorpreso la crescita di Lorenzo nel corso di questa stagione. So perfettamente quanto questo ragazzo sia forte e lo sta confermando portando in fondo una stagione di alto profilo. Un ’95 che ha giocato più di 30 partite in una squadra 4a in classifica con un rendimento quasi sempre alto testimonia che la crescita di Venuti rispetto all’annata di Brescia è stato importante: siamo contentissimi. A mio avviso è uno dei terzini italiani più forti in circolazione, con margini di miglioramento importanti perché ha tecnica, velocità e senso della posizione“.

Quanti interessamenti sono arrivati su Venuti da parte di altre squadre? Di apprezzamenti tanti, dalla Lazio al Napoli, tanto per fare due nomi, ma anche Bologna e Genoa hanno preso informazioni su di lui. Ripeto, tutto ciò è normale perché parliamo di un giocatore che sta avendo un rendimento molto significativo in un campionato difficile come la B. Tra un apprezzamento ed una trattativa, però, ce ne passa…“.

Qual è in questo momento l’obiettivo di Lorenzo da qui ai prossimi mesi? Sicuramente finire al meglio la stagione e regalare a Benevento qualcosa di molto importante. Però è chiaro che Venuti, essendo partito in viola con gli Esordienti da bambino, adesso sogna solo di poter arrivare alla Fiorentina in prima squadra e restarci a lungo. Ovviamente i matrimoni si fanno in due e molto dipenderà da questa parte finale di stagione in Campania. A fine stagione ci vedremo con Corvino e ognuno farà le sue valutazioni“.

La Fiorentina sembra voler contare su tanti giovani terzini destri: da Venuti stesso a Scalera, passando per i possibili arrivi di Setola e dell’ex Piccini… Non mi piace parlare di altri giocatori, per rispetto loro e del club. Io dico soltanto che Lorenzo tornerebbe a Firenze con un bagaglio di crescita importante, dopo aver già assaggiato campi tra i più difficili ed aver sperimentato cosa voglia dire essere un professionista a tutti gli effetti“.

CONDIVIDI
Capo-redattore di Novantesimo.com. Cresciuto nel calcio di fine anni '90 e inizio 2000, l'amore per lo sport è scoccato fin da subito. La mia passione si divide tra calcio, economia e storia, che porto avanti con €uroGoal e Storie Di Calcio.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008