L’agente di Sandro, attuale centrocampista de Benevento, ha voluto commentare ai microfoni di Tuttomercatoweb il trasferimento del suo assistito nel club campano.

L’impatto di Sandro col Benevento è stato subito devastante: se lo aspettava?
“È’ stato più volte a un passo da top club Italiani negli ultimi anni. Stiamo parlando di un giocatore con 18 presenze con la maglia dal Brasile. Credo che le sue caratteristiche si adattano bene al calcio Italiano, essendo un giocatore tatticamente intelligente ed avendo una fisicità devastante. Ha avuto la fortuna di trovare Mister De Zerbi, un allenatore preparatissimo che ne esalta le qualità”.

Come ha convinto il Benevento a prendere Sandro e come, viceversa, ha convinto Sandro a dire sì?
“Il Benevento cercava un giocatore nel suo ruolo, e quando è’ stato proposto c’e stato subito grande entusiasmo, ma anche qualche dubbio sulla sua condizione fisica. Così sono state organizzate 2 visite mediche a Roma, entrambe passate brillantemente dal giocatore.
Per quanto riguarda Sandro, il giocatore ha sempre voluto provare un esperienza in Italia, aveva bisogno di una nuova sfida. Dopo le diverse telefonate con il Presidente Vigorito, è’ stato contagiato dalla grande passione ed entusiasmo del Presidente nonostante la classifica”.

Che bilancio fa di questa sua prima parte di stagione in Campania?
“Si sta dimostrando un leader dentro e fuori dal campo. Ricordiamoci che veniva da una serie di infortuni che l’hanno tenuto fuori dai campi negli ultimi mesi. Con la ritrovata forma fisica, sta crescendo partita dopo partita, risultando già determinante. Complimenti al Presidente Vigorito e Luca Marri a crederci nonostante lo scetticismo generale iniziale”.

Come si trova il ragazzo in una realtà molto diversa da quelle dove aveva giocato finora?
“Sandro e’ un campione d’umilta’ che si è’ subito calato nella realtà di Benevento. Ama il calore dei tifosi, ed è’ stato accolto benissimo da tutto l’ambiente”.

A prescindere dalla stagione del Benevento, vede il futuro di Sandro ancora in Serie A e in Italia?
“Credo di si, sta avendo un impatto importante sul calcio Italiano. Il Benevento ha un opzione d acquisto a fine stagione a determinate condizioni. Adesso Sandro e’ esclusivamente concentrato sul presente e sui suoi obbiettivi: conquistare la salvezza con il Benevento da capitano e tornare a vestire la maglia del Brasile”.

CONDIVIDI
Classe 1994, studia Scienze Politiche e Relazioni Internazionali. Sabino di nascita e napoletano di adozione, coltivo la passione per il calcio e per la scrittura tanto da analizzare tutto ciò che ruota intorno a tale sport. Obiettivi futuri? Descrivere un calcio che unisce e da speranza a tutte le persone, senza differenze tra colori e categorie.