Karl-Heinz Rummenigge, CEO del Bayern Monaco, ha spiegato i motivi che hanno portato il club bavarese ad esonerare il tecnico Carlo Ancelotti:

“Le performances della squadra sin dall’inizio della stagione non hanno soddisfaztto le aspettative. La partita di Parigi ha dimostrato chiaramente che dovevamo prendere delle decisioni. Così abbiamo informato Carlo della nstra decisione. Vorrei ringraziarlo per la collaborazione e ci dispiace per come sono finite le cose. Carlo è mio amico e lo rimarrà, ma abbiamo dovuto prendere una decisione professionale per il bene del Bayern. Ora aspetto che la squadra incominci a offrire prestazioni all’altezza per raggiungere gli obiettivi posti per questa stagione”.

Riporta Tuttomercatoweb.com.

CONDIVIDI