Al termine della brutta sconfitta rimediata contro il Bari, il tecnico della Ternana Sandro Pochesci ha parlato ai microfoni di Sky: “Dopo che il primo tempo siamo andati sotto per 2-0 nella ripresa la squadra è partita bene, peccato per il rigore sbagliato da Albadoro che poteva riaprire la partita. A quel punto c’è stata una sola squadra in campo perché se noi perdiamo l’entusiasmo, l’aggressività e quel furore agonistico facciamo fatica con chiunque. Dobbiamo riguardare il nostro percorso di crescita, oggi abbiamo avuto uno stop ma è stata molto più brutta la prestazione che la sconfitta di per sé. La mia squadra non può venire in un campo importante e giocare solo i primi 15’, deve saper reagire anche di fronte a degli errori clamorosi”.

Su Valjent, autore di due errori nei primi due gol dei biancorossi: “L’errore può starci anche se doveva valutare meglio la situazione. Forse al ragazzo metto un po’ di pressione io perché è abituato a giocare da centrale in una difesa a due, per me comunque resta una grande certezza. Dovrò essere io ad andare incontro alle loro esigenze, lavorare sulle loro sicurezze e non sulle mie perché in campo vanno loro. Adesso abbiamo due partite in casa di fronte ai nostri tifosi che anche oggi ci hanno seguiti in tanti ed e lì che dobbiamo costruire in nostro percorso. C’è da lavorare anche sul piano fisico, oggi è stata nettissima la sconfitta. Siamo usciti non solo sconfitti ma anche battuti e questo non mi piace affatto”.

CONDIVIDI
Classe '92, il calcio vera grande passione. La Ternana squadra del cuore. Tele Galileo, Calcio Ternano e Novantesimo.