Apre il sipario sulla stagione 2017- 2018 in casa biancorossa: quest’oggi la squadra di Grosso partirà alla volta di Bedollo, cittadina in Trentino Alto Adige in cui si svolgerà il ritiro. A tener banco, però, nelle ultime ore è ovviamente il mercato: quattro copi ufficializzati dal Bari nella giornata di ieri, che si aggiungono al primo acquisto Busellato. De Lucia, Capradossi, Improta e Masi erano già presenti ieri al raduno a Bari e prenderanno ovviamente parte al ritiro. I botti di mercato in casa Bari stentano ad arrivare: ad infiammare la piazza sono i nomi di Floro Flores e Dezi, due situazioni diverse che potrebbero risolversi, però, alla stessa maniera.

FLORO FLORES- Il Bari ha trovato un accordo con il giocatore e con il suo entourage, ma sopratutto con il Chievo Verona, squadra detentrice del cartellino. L’attaccante napoletano dovrebbe arrivare nuovamente in prestito con obbligo di riscatto in caso di promozione in Serie A: Floro Flores potrebbe unirsi già questa mattina ai compagni per prendere parte al ritiro dal primo giorno. A meno di clamorosi dietrofront, l’ex Chievo Verona sarà nuovamente un giocatore del Bari. Pronto a scrivere il secondo capitolo in biancorosso, dopo la prima parentesi, fatta di alti e bassi, da gennaio a maggio scorso.

DEZI- Jacopo Dezi è il colpo in canna targato Sean Sogliano. Il direttore sportivo biancorosso studia il super colpo per la Serie B: Dezi per la cadetteria sarebbe una garanzia ed il curriculum ne è la prova. Per due volte ha trascinato a suon di gol e prestazioni importanti le squadre in cui giocava, Bari e Perugia, ai play-off. Il Bari ha un accordo di massima con il Napoli, che ne detiene il cartellino, e con il giocatore. L’unico nodo rimane il sogno recondito di Dezi, quello di provare un’esperienza nella massima serie. Proposte dalla Serie A, al momento, non ce ne sono ed il centrocampista scuola partenopea potrebbe decidere di ripartire dalla Serie B, e lo farebbe sicuramente dalla Puglia, da Bari. Anche lui per continuare a scrivere una storia lasciata a metà.

CONDIVIDI

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008