Bari-Ternana 1-1, le Fere escono immeritatamente ma a testa alta dai playoff

foto: ternanacalcio.com

CRONACA Partita subito vivace con una conclusione di Antenucci dalla distanza, tiro debole e centrale. Al quarto d’ora risponde la Ternana con un colpo di testa di Ferrante che sfiora il palo. Al 19′ primo cambio per la Ternana: esce Defendi per noie muscolari, al suo posto Partipilo. Passano dieci minuti e le Fere sono costrette ad operare il secondo cambio: Vantaggiato sostituisce Ferrante costretto ad uscire a causa di un’entrata killer di Di Cesare che nell’occasione viene ammonito.

Nemmeno il tempo di entrare in campo e il numero 10 ospite tocca con la mano in area dopo un rimpallo decretando il calcio di rigore per i Galletti: sul dischetto va l’ex rossoverde Antenucci, Iannarilli intuisce ma non può nulla. A cinque dalla fine incredibile terza sostituzione per la Ternana causa infortunio di Celli per uno scontro con Ciofani: l’esterno mancino viene rimpiazzato da Mammarella. Gli umbri chiudono la prima frazione sotto di una rete e senza più possibilità di fare cambi.

Nella ripresa la Ternana acquista campo con il passare del tempo ed al 14′ Vantaggiato sfiora il palo di Frattali. Nel giro di due minuti poi accade di tutto: al 20′ viene espulso il tecnico rossoverde Gallo per proteste, poco dopo il centrocampista Palumbo per un normale fallo di gioco su Hamlili. Nell’occasione l’incomprensibile scelta del direttore di gara lascia a dir poco allibiti. Alla mezz’ora, però, si riapre il match: sugli sviluppi di punizione sempre Vantaggiato controlla e lascia partire una bordata dal limite dell’area che non dà scampo a Frattali. Si va sull’1 a 1.

Da qui in poi sarà un monologo rossoverde: l’estremo difensore di casa è costretto agli straordinari dapprima sulla conclusione di Verna poi sul solito Vantaggiato. I rossoverdi mettono alle corde un Bari che non ne ha più fino all’ultimo secondo di partita ma non riescono a trovare la via del gol. Il match termina sul risultato di parità che favorisce i padroni di casa per effetto del migliore piazzamento in classifica. La Ternana esce a testa altissima da questi playoff al cospetto di un Bari in enorme difficoltà fisica e contro un arbitraggio del sig. Marchetti al limite dello scandalo.

TABELLINO

BARI-TERNANA 1-1 (1-0 p.t.)

BARI (4-3-1-2): Frattali; Ciofani, Di Cesare (49′ st Berra), Sabbione, Costa; Hamlili (42′ st Folorunsho), Bianco (18 st Schiavone), Scavone (18′ st Maita); Laribi (42′ st Perrotta); Antenucci, Simeri. A disp.: Liso, Marfella, Corsinelli, Pinto, Terrani, Costantino, D’Ursi. All.: Vincenzo Vivarini

TERNANA (4-3-3): Iannarilli; Parodi (37′ st Nesta), Diakité, Bergamelli, Celli (37′ pt Mammarella); Verna, Salzano, Palumbo; Defendi (17′ pt Partipilo), Ferrante (29′ st Vantaggiato), Furlan. A disp.: Tozzo, Marcone, Sini, Russo, Mucciante, Damian, Marilungo, Torromino. All.: Fabio Gallo

ARBITRO: Matteo Marchetti di Ostia Lido (Moro-Zampese)

MARCATORI: 30′ rig. pt Antenucci (B), 28′ st Vantaggiato (T)

AMMONITI: Di Cesare e Simeri (B), Damian, Mammarella, Furlan, Verna e Partipilo (T)

ESPULSI: 23′ st Palumbo, in panchina l’allenatore Gallo e il direttore sportivo Leone (T)

NOTE: Osservato un minuto di raccoglimento in memoria delle vittime del Covid 19

CONDIVIDI
Classe '92, il calcio vera grande passione. La Ternana squadra del cuore. Tele Galileo, Calcio Ternano e Novantesimo.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008