Non riesce l’impresa all’Inter al Camp Nou, contro un Barcellona vivace, nonostante l’assenza di Messi, che comunque ha concesso qualche palla importante ai nerazzurri, troppo poco lucidi, però, per sfruttarla. Un gol per tempo: nel primo l’ex Rafinha fulmina Handanovic con un sinistro al volo su assist di Suarez, mentre nella ripresa Alba chiude i conti. Appuntamento al ritorno a San Siro, dove l’Inter può comunque giocarsi le sue carte. Solito possesso palla insistito dei padroni di casa che caratterizza l’avvio di partita. Al 16′ Icardi ha un’occasione grazie ad un pallone teso di Perisic dalla sinistra, che l’argentino manda alto cercando di superare ter Stegen in uscita; poco dopo è Handanovic a dire di no a Lenglet, che di testa non angola bene. Icardi ha un altro pallone al 26′: stavolta è Vecino che lo serve di testa, ma scivola dopo essersi liberato di Lenglet. Al 32′ passano i blaugrana con uno degli ex di turno Rafinha, che fa partire l’azione e sfrutta l’assist di Suarez e infila Handanovic col sinistro. Vecino ci prova dalla distanza al 38′, mancando lo specchio non di molto. Ultimo brivido nel recupero, quando Miranda devia in angolo una bella punizione dal limite dell’altro ex Coutinho. Avvio di ripresa con un Inter più determinata: Perisic viene anticipato dal portiere su un bel cross di Politano, mentre proprio l’ex Sassuolo non sfrutta un errore di Rakitic che Icardi trasforma in un assist per lui, calciando fuori. Handanovic sale in cattedra in prossimità dell’ora di gioco, prima bloccando in bagher su un pericoloso Suarez, poi salvando tutto su Lenglet, servito maldestramente dalla testa di Asamoah: per fortuna il francese non è il miglior finalizzatore del mondo e calcia goffamente. Al 71′ Coutinho colpisce l’incrocio dei pali sfruttando un tocco col braccio di Rakitic, non visto dall’arbitro, su una parata di Handanovic. All 80′ gli ospiti sfiorano il pari con la girata di Martinez su assist di Asamoah, mentre dall’altra parte, Rakitic manca di poco il raddoppio con un sinistro da fuori; ma passa solo un minuto e il raddoppio arriva con Alba, che fa secco Handanovic dopo una bella combinazione tra Vidal e Rakitic. BARCELLONA – INTER 2-0 (1-0) Barcellona (4-3-3): ter Stegen 6; Roberto 6.5, Pique 6.5, Lenglet 6, Alba 7; Rakitic 7, Busquets 6.5, Arthur 7 (78′ Vidal 6); Rafinha 7 (72′ Semedo 6), Suarez 6, Coutinho 6.5 (88′ Munir sv). All. Valverde 6.5 A disp.: Cillessen, Brandariz, Dembele, Malcom. Inter (4-2-3-1): Handanovic 6.5; D’Ambrosio 5.5, Skriniar 5, Miranda 6, Asamoah 5.5; Vecino 6, Brozovic 6; Candreva 5 (46′ Politano 6), Valero 5 (63′ Martinez 5.5), Perisic 5.5 (77′ Keita 5.5); Icardi 5.5. All. Spalletti 6 A disp.: Padelli, de Vrij, Ranocchia, Vrsaljko. ARBITRO: Ovidiu Hategan (Romania) MARCATORI: 32′ Rafinha (B), 83′ Alba (B) AMMONITI: Suarez (B), Brozovic (I), Skriniar (I), Martinez (I) ESPULSI: – NOTE: Recupero 1′ pt, 3′ st TOP 90ESIMO – Arthur: moto continuo in mezzo al campo e non solo. FLOP 90ESIMO – Valero: appare sempre fuori ritmo, nella ripresa esce giustamente per Martinez.
CONDIVIDI

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008