Barcellona, Valverde avverte: “L’Inter non molla mai. Sarà una gara dura”

Ernesto Valverde

 L’allenatore del Barcellona Ernesto Valverde, in vista dell’impegno europeo di domani con l’Inter, si è presentato in conferenza per rispondere alle domande dei giornalisti presenti.

Queste le parole del tecnico blaugrana:

“Cosa si aspetta dall’Inter? Ci aspettiamo un avversario che sta vivendo uno dei momenti migliori della stagione, ha vinto 7 partite di fila e non si arrende mai, visto che è riuscito a vincere molte gare all’ultimo minuto. L’Inter vuole sempre giocarsi la partita e credo che sarà una bella sfida con tre punti importanti che serviranno per fare un passo in avanti per la qualificazione agli ottavi. Sel’assenza di Messi ci condiziona? No, assolutamente (ride ndr). Chiaramente sarà un assenza importante ma per noi sarà anche una sfida, per vedere se saremo in grado di vincere anche senza di lui, in queste settimane dove avremo gare durissime”.Come si sostituisce Messi? Possiamo cambiare lo schema ma non lo stile. Ci sono varie possibilità ma non voglio dare una mano all’allenatore dell’Inter. Un solo giocatore non può sostituire Leo sarà una questione collettiva”.Quanto sarebbe importante vincere domani? Abbiamo 6 punti come l’Inter ma giochiamo in casa e vogliamo far pesare il fattore campo. Vogliamo vincere questa partita molto importante per noi.Potrebbe giocare l’ex Rafinha?
E’ una possibilità ma non è l’unica, anche se conosce molto bene i nostri avversari e il metodo dell’allenatore. Questo però non conta.Come sta Malcom? Ha giocato poco ma arriverà il suo momento, non so se sarà domani o in futuro. Nella sua posizione giocano altri giocatori per ora”.

L’ex allenatore dell’Athletic Bilbao in chiusura ha risposto anche alle accuse di una presunta Messi-dipendenza della sua squadra:

Dembelé è pronto per una sfida come quella di domani? Tutti devono essere pronti per giocare in qualsiasi momento. Come ho detto anche di Rafinha e Malcom è una possibilità per domani. Dembele deve lavorare tutti i giorni in allenamento per migliorare. I fischi di domenica scorsa? Mi dispiace per tutti i miei ragazzi quando vengono fischiati. L’importante è reagire dopo un errore, il pubblico è molto esigente ma questa cosa riguarda tutti, da me all’addetto stampa. Messi-dipendenza? Non mi preoccupa se si parla di questo, Messi giocherebbe in tutte le squadre al mondo, noi dipendiamo da lui ma è assolutamente normale. Adesso tutti dovremo fare in modo che la sua assenza si senta il meno possibile. Basteranno tre settimane per recuperare Messi? Non lo so, non posso rispondere bene a questa domanda. I medici hanno parlato di 3 settimane, speriamo di ridurli, ma non è un problema muscolare e non credo che si possano accorciare molto.Cosa penso della situazione di Lopetegui al Real Madrid? Siamo nel calcio che è spettacolo e tutto questo fa parte del mondo dello spettacolo”.

CONDIVIDI