L’ex presidente del Barcellona Rosell è stato arrestato nell’ambito di un’operazione congiunta della Guardia Civile e della Polizia contro il riciclaggio di capitali.

L’indagine, rivela il “Mundo“, riguarda gli anni nei quali l’ex dirigente blaugrana firmò accordi con la Seleçao e la Confederazione Brasiliana di Calcio.  Rosell avrebbe sfruttato i diritti sportivi della nazionale verdeoro e, con le amichevoli della stessa, avrebbe ricavato delle laute commissioni che la “Audiencia Nacional”, l’alta corte spagnola, considera irregolari. L’ex dirigente blaugrana è stato inoltre imputato per l’acquisto di Neymar del Santos. Il pubblico ministero ha chiesto 5 anni di carcere per corruzione.

CONDIVIDI

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008