Il futuro della Catalogna continua a restare in primo piano in Spagna.  L’1 ottobre, infatti, andrà in scena il referendum per l’indipendenza dell’attuale comunità autonoma più ricca del paese iberico. Nel frattempo, la Corte Istituzionale ha sospeso la legge approvata dal Parlamento catalano, sotto la richiesta del Governo.

La possibile indipendenza della Catalogna, inoltre, potrebbe avere delle ripercussioni anche sul calcio e sul Barcellona, club dell’omonima capitale della comunità autonoma catalana. Nel caso della formazione di un campionato catalano, tale competizione potrebbe composta dalle seguenti squadre:

BARCELLONA (Primera Division)
ESPANYOL (Primera Division)
GIRONA (Primera Division)
REUS (Segunda Division)
GIMNASTIC TARRAGONA (Segunda Division)
BADALONA (Segunda Division B)
CORNELLA (Segunda Division B)
LLAGOSTERA (Segunda Division B)
LLEIDA (Segunda Division B)
OLOT (Segunda Division B)
PERALDA (Segunda Division B)
SABADELL (Segunda Division B). Un campionato decisamente inferiore a quello spagnolo, che difficilmente potrebbe accordare i blaugrana.
APRI un CONTO con bet365 e RICEVI IL SUPERBONUS per i nuovi giocatori del 100%.

CONDIVIDI

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008