Avellino, la società si scusa per l’errore dello speaker

Avellino

L’episodio avvenuto allo Stadio Partenio di Avellino durante il match Avellino-Perugia, disputatosi nell’ultima giornata di Serie B, ha fatto sorridere ma è costato una multa alla società irpina.

Difatti lo speaker dei lupi campani ha annunciato 12 minuti di recupero invece dei 7 assegnati dall’arbitro, e questa defezione è costata 1000€ di multa come deciso dal giudice sportivo.

La società avellinese ha voluto fare chiarezza sull’episodio tramite il suo sito con un comunicato ufficiale. Queste le parole: “In merito all’ammenda inflitta dal giudice sportivo, relativamente alla comunicazione dello speaker circa il recupero concesso nel secondo tempo, la società fa sapere che quanto erroneamente comunicato non vuole rappresentare, nella maniera più assoluta, una mancanza di rispetto nei riguardi degli ufficiali di gara, del pubblico e delle squadre, né tantomeno è stata volontà dello speaker di fare ironia – peraltro del tutto fuori luogo – bensì di un errore di comunicazione per cui sia l’autore del messaggio, sia la società intendono scusarsi”.

CONDIVIDI