#AtleticoRoma, Nainggolan: “Siamo fiduciosi. Onorato di aver portato la fascia”

La Roma di Eusebio di Francesco non è riuscita a portare a casa i tre punti nell’impegno di Champions contro l’Atletico Madrid, da cui la compagine giallorossa è uscita sconfitta per 2-0.

Radja Nainggolan, centrocampista della Roma, ha commentato questo brusco passo falso per i microfoni di Premium Sport.

Queste le parole del centrocampista belga: “Da dentro al campo penso che il primo tempo abbiamo fatto una partita buona, rubando palloni sulla trequarti che potevamo sfrutare meglio. Non abbiamo segnato per colpa nostra. Ci siamo sfaldati dopo aver preso gol, però la vedo diversa: all’inizio del girone chi poteva dire che saremmo arrivati a giocare l’ultima per qualificarci? Rimaniamo fiduciosi per dare tutto all’ultima. Ho avuto un problemino, che era grave: ho recuperato in fretta per fortuna e adesso un po’ lo risento. Finché mi sento di poter giocare però rimango a disposizione. Voglio dare una mano ai compagni, ora penso a riposare per la battaglia di Genova di domenica. Belle le parole di Simeone ma sono concentrato qui e sono felice della mia scelta, di poter rappresentare questa squadra. Ho tutto per essere felice, non vedo perché cambiare. Rispetto all’andata abbiamo provato di più: lì avevamo paura di sbagliare. Abbiamo giocato con personalità, specie nel primo tempo. Consumiamo tanto perché andiamo a pressare alto. Capita che una grande squadra a volte ti metta sotto. La sconfitta ci può dare una mano nel cammino. Può essere un segnale di doverci rimboccare di più le maniche e andare forte sui binari giusti. Per me è un onore la fascia, prima di me ci stavano De Rossi, Totti, Florenzi… giocatori importanti. Rappresentare questa squadra è una bella cosa ma al di là della fascia metto tutto quello che ho, sia che ce l’abbia o meno”.

Guarda Anche...

CONDIVIDI