Atletico Madrid, Kalinic: “Cina? Mi offrirono tanti soldi, ma rifiutai perché amo il calcio”

Protagonista di un’intervista rilasciata ai microfoni del quotidiano spagnolo AS, l’attaccante dell’Atletico Madrid Nikola Kalinic ha parlato di quello che è stato il suo passato in Italia e di quello che poteva essere un suo possibile trasferimento in Cina. 

Infatti, prima di trasferirsi al Milan nel 2017, il calciatore croato ricevette numerose offerte molto invitanti provenienti dalla Cina, che lui decise però di rifiutare per continuare a giocare ad alti livelli. 

Il 30enne ha, per l’appunto, dichiarato che se fosse andato nel campionato orientale avrebbe guadagnato molto ma si sarebbe avviato verso la fine della sua carriera, cosa che invece lui non vuole affatto visto il suo amore per il calcio. 

Ecco le parole di Kalinic:

“Dopo i quattro anni trascorsi a Dnipro sono andato alla Fiorentina con Paulo Sousa, e con lui giocavamo bene, segnavo ed è stata una bella esperienza prima di arrivare al Milan. A quei tempi ricevetti un’offerta importantissima dalla Cina, erano tantissimi soldi, vero. Ma gioco perché amo il calcio, non solo per i soldi. Se fossi andato lì la mia carriera sarebbe quasi finita, ho deciso di voler continuare nel calcio ai massimi livelli. Non mi avrebbe fatto felice il calcio cinese: avrei guadagnato tanto, ma la mia famiglia non sarebbe stata bene lì. Se fosse stato il contrario sarebbe stato un altro discorso, ma ciò che voglio è giocare nel miglior calcio, contro grandi squadre”.

CONDIVIDI