L’attaccante dell’Atletico Madrid, Angel Correa, ha parlato quest’oggi ai microfoni di Marca.

Queste le sue parole riportate da tuttomercatoweb.com: “Quando dovevo firmare con l’Atletico i medici mi hanno visitato e mi hanno detto che mi sarei dovuto operare al cuore, perché qualcosa non andava.

Lì per lì non volevo perché ero in procinto di giocare la semifinale di Libertadores con il San Lorenzo. Poi a freddo ho pensato che sarebbe stato meglio saltarla ed operarmi. I medici, prima di operarmi, dissero che non rischiavo di non giocare mai più.

Solo dopo che tutto è andato bene mi hanno detto che mi avevano mentito. Simeone è un vincitore: sa molto e ci parla molto. Da quando sono arrivato mi ha insegnato tantissimo e lo ascolto sempre”.

CONDIVIDI
Giornalista pubblicista dal 2017, tifoso del Milan dal 1996. Nato a Catania, studia giurisprudenza e ama scrivere di calcio ed attualità. Ha pubblicato un libro dal titolo "CircoStanze" con la casa editrice "Prova d'Autore".

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008