Tra i match delle 15.00 di questa 3^ giornata di Serie A c’è quella dell’Atleti Azzurri d’Italia tra Atalanta Sassuolo.
Gli uomini di Gasperini hanno cominciato in maniera pessima rispetto a quanto si è abituati a vedere. Per loro ben due k.o. consecutivi prima di questa partita (contro Roma e Napoli). I neroverdi, reduci da un pareggio e una sconfitta, tenteranno di approfittare di questo inizio tribolato dei neroazzurri.

PRIMO TEMPO

Nonostante la forte pioggia abbattutasi sull’Atleti Azzurri d’Italia, le due squadre si danno battaglia già dai primi minuti di gioco. Al 23′ un ottimo Gomez va via al suo avversario sulla fascia sinistra, mette in mezzo e pesca Ilicic, che però spreca tutto sparando alto. Appena 5′ dopo il match si sblocca: da un calcio piazzato a favore dell’Atalanta parte un contropiede per gli ospiti, con Lirola che trova Sensi, il quale da solo davanti a Berisha sigla il suo secondo gol in Serie A. Al 34′ Masiello sfiora l’autogol, che avrebbe significato 2-0 Sassuolo e partita decisamente in salita. Appena 1′ minuto più tardi, però, lo spavento passa e l’Atalanta trova il pareggio con Cornelius, giocatore molto promettente al suo primo gol nel campionato italiano. A pochi attimi dalla fine del primo tempo i neroverdi assaporano la rete del nuovo vantaggio: cross perfetto di Berardi per Falcinelli che di testa manda a lato di pochissimo.

SECONDO TEMPO

Anche l’inizio della ripresa è segnato dall’equilibrio, che però rischia di esser spezzato al 55′: su azione di corner, la palla arriva a Sensi che mette in mezzo in direzione di Falcinelli, che ad un metro dalla porta riesce solo a sfiorare il pallone. Al 65′ entra l’uomo della provvidenza: Petagna subentra all’autore dell’1-1 Cornelius. 1′ dopo cambio forzato per Gasperini, che perde Gosens per infortunio: al suo posto entra Hateboer. Ed è proprio il neo-entrato che tenta la fortuna al 72′, ma Consigli in due tempi blocca il suo tiro da fuori. Questo è il preludio al gol, che arriva appena 5′ più tardi: la palla sbuca nell’area del Sassuolo da un cross dalla destra di Gomez e ci pensa proprio Petagna a deviarla in rete. I giocatori neroverdi protestano per un fallo su Cannavaro, ma il VAR sancisce la regolarità della marcatura della punta atalantina, che non trovava la via del gol da ben 18 partite. All’83’ sfiora il nuovo pareggio il Sassuolo con Matri, subentrato a Magnanelli pochi minuti prima. L’attaccante neroverde, a pochi passi dalla porta, cestina la rete del 2-2 sparando alto il pallone. Nel finale un’occasionissima per parte: al 92′ Gomez riceve un passaggio in area di rigore, supera con una finta il difensore avversario, ma viene fermato sul più bello da un altro giocatore del Sassuolo e sbaglia. Appena 2′ minuti dopo Acerbi colpisce di testa un pallone crossato dalla destra: bravo Berisha a respingere.

Finisce così la partita, con l’Atalanta che finalmente trova la prima vittoria stagionale. Nulla da togliere, però, al Sassuolo, che ha saputo rendere la vita difficile ai padroni di casa fino agli ultimissimi minuti.

Atalanta (3-4-3): Berisha 7 ; Masiello 6 , Toloi 6 , Caldara 6 ; Castagne 6.5 , De Roon 6 , Cristante 6.5 , Gosens 6 (69′ Hateboer 6.5); Gomez 6.5 , Cornelius 7 (65′ Petagna 7.5), Ilicic 5.5 (58′ Kurtic 6.5). All.: Gian Piero Gasperini

Sassuolo (3-5-2): Consigli 6 ; Letschert 6 , Cannavaro 5.5 , Acerbi 5 ; Lirola 6.5 , Sensi 7 , Magnanelli 5.5 (80′ Matri 6), Mazzitelli 5.5 (73′ Duncan 6), Adjapong 6 ; Berardi 6.5 , Falcinelli 5.5 (75′ Ragusa 6). All.: Cristian Bucchi

Marcatori: 28′ Sensi (SAS), 35′ Cornelius (ATA), 77′ Petagna (ATA)
Ammoniti: Magnanelli (SAS)
Espulsi: –
Tiri (in porta): Atalanta 9 (3) – Sassuolo 13 (3)
Possesso palla: Atalanta 49% – Sassuolo 51%
Note: recupero p.t. 1′; recupero s.t. 5′
Arbitro: Fabrizio Pasqua (sez. Tivoli)

TOP 90 – Petagna (ATA): l’attaccante scuola Milan entra dalla panchina e sovverte le sorti del match. A 13 minuti dalla fine interrompe il suo digiuno (18 partite senza segnare) siglando il gol vittoria per i suoi

FLOP 90 – Acerbi (SAS): non in giornata il difensore neroverde, che ha abituato a prestazioni di grande livello. L’ex Milan fatica molto a contenere le avanzate degli attaccanti dell’Atalanta.

APRI un CONTO con bet365 e RICEVI IL SUPERBONUS per i nuovi giocatori del 100%.

CONDIVIDI
Ho 22 anni e nella vita studio, per l'esattezza frequento la facoltà di Culture digitali e della Comunicazione alla Federico II di Napoli. Sogno di vivere un giorno grazie al giornalismo sportivo. Amo la musica e suono la chitarra da circa dieci anni. Redattore anche di IamNaples.it

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008